Come fare lo chignon

di Mariposa 0

Come fare lo chignon

Lo chignon è sicuramente un’acconciatura molto classica ed elegante, perché slancia le linee del collo e incornicia naturalmente il viso. Nonostante sia un look minimalista e se vogliamo a volte un po’ austero, è molto indicato alle donne di tutte le età. Tra i tipi di raccolto è uno dei più scelti dalle spose.

Realizzare uno chignon non è molto complicato. Sono necessari però dei requisiti tecnici ed estetici, affinché il raccolto sia perfetto e anche opportuno. Ma quali sono le caratteristiche principali che una donna deve avere?

  • Capelli lunghi. Perché lo chignon venga, devono essere lunghi i capelli. Ma a che punto? Ovviamente dovrebbero arrivare almeno sulle spalle e se sono scalati, dovreste essere in grado di raccogliere anche quelli davanti in una coda.
  • Non avere i capelli statici. Spesso i capelli tendono a essere molto elettrici e in una pettinatura ordinata come lo chignon stanno davvero molto male. È necessario quindi applicare, prima di raccogliere, della lacca o un balsamo, per eliminare l’effetto.
  • Capelli lisci. Gli chignon si possono realizzare anche con i capelli ricci, ma sono meno perfetti. È importante quindi dopo il lavaggio fare una piega, anche solo con la spazzola, non serve la piastra, per poterli lisciare e soprattutto pettinare con cura.
  • Orecchie a sventola, naso pronunciato e doppio mento. Questi non sono impedimenti, ma se cercate una pettinatura che nasconda i difetti, lo chignon non fa per voi, perché purtroppo mette in evidenza il viso interamente.
  • Avere tanti capelli. L’ultima indicazione riguarda la quantità dei capelli. Averne pochi o sottile potrebbe non rendere la cipolla molto bella. Per fare uno chignon importante o avete i capelli lunghissimi, tanto da fare più giri, o la vostra chioma deve essere un po’ importante. Inoltre, la consistenza facilita anche il raccoglimento.

Materiale per lo chignon

  • Una spazzola. Preferite quelle con le setole in legno, perché tendono a spezzare meno i capelli.
  • Un elastico sottile. Il colore dell’elastico è poco importante, se avete i capelli molto lunghi. Cercate comunque di usare un tono su tono. Quindi nero per i capelli scuri e beige per quelli chiari. Non usate gli elastici in gomma e non rivestiti.
  • Delle forcine. Anche in questo caso il colore è importante. Forcine e mollettine devono essere della stessa tonalità dei vostri capelli, perché devono sparire completamente.
  • Lacca
  • Olio/gel 

Tecnica per lo chignon a cipolla

I capelli devono essere ben asciutti e già lisciati. Pettinateli con una certa cura e legateli in una coda di cavallo. L’altezza dipende da voi: il consiglio è quello di non farlo mai troppo alta, ma di posizionarvi sulla nuca. Legate poi i capelli stretti, stretti, con l’elastico che avete scelto. Davanti devono essere tutti indietro e non si devono vedere strane gobbe o ciocche fuoriuscenti.

A questo punto dovete attorcigliare la vostra cosa su se stessa, come se fosse un panno da strizzare. Ovviamente deve durante l’operazione i capelli inizieranno a posizionare attorno al punto di fuga iniziale. Mentre accompagnate la coda nei vari giri, per formare la cipolla, posizionate delle forcine per fissare l’impalcatura. Se avete i capelli scalati e qualche ciocca tende a spuntare, prima di iniziare l’operazione, passate le mani sporche di olio o di gel sui capelli.

Nascondete poi le punte dietro la cipolla e fissatele con cura con una mollettine. La vostra acconciatura è pronta e tra l’altro dovrebbe resistere anche a lungo. Per sicurezza, passate un po’ di lacca. Per impreziosire il look, infine, potete scegliere una decorazione, come un foulard legato attorno allo chignon, una spilla magari con cristalli Swarovski messa a lato. Sono molto belli anche i fiori di stoffa.

Photo Credits| ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>