Come fare una ghirlanda di Natale in feltro

di Mariposa 0

Come fare una ghirlanda di Natale in feltro

La ghirlanda di Natale è il primo addobbo che una persona nota entrando in una casa,  perché andrebbe appesa proprio sulla porta d’ingresso. È una sorta di biglietto da visita natalizio. Nel Nord Europa è molto importante ed esistono delle ghirlande bellissime: molte famiglie le confezionano in casa, altre invece fanno a gara ad acquistare la più bella e originale. Le ghirlande fatte con il verde di stagione sono le più tipiche, ma finite le feste vanno anche buttate via. Se volete qualcosa che duri, dovete utilizzare il feltro.

Una ghirlanda in feltro è davvero facilmente realizzabile e potete personalizzarla a vostro piacere. Prima di incominciare a lavorare, procuratevi questo materiale:

 

  • Feltro: vanno benissimo anche i pannolenci. Il colore? Quello che desiderate. Di solito si fanno rosse o bianche.
  • Cartone
  • Filo da cucito
  • Ovatta o imbottitura sintetica
  • Matita
  • Compasso (cordino e gessetto)
  • gesso
  • Forbice
  • Colla vinilica
  • Decorazioni: potete davvero spaziare in questo settore. C’è chi applica dei fiori realizzati sempre in tessuto, come la bella Stella di Natale di cui abbiamo recentemente spiegato il confezionamento, altrimenti potete anche applicare un nastro. Prende quindi – se desiderate essere fedeli – un cordino (coda di topo) e un bel fiocco in velluto.

La prima da cosa da fare è disegnare il cerchio sul cartone. La ghirlanda deve essere spessa massimo 8 cm, perché poi con l’imbottitura arriverà a 10. Fate quindi un primo cerchio con un diametro di 25 e un secondo di 41 (ovviamente devono essere concentrici) e poi ritagliate. Otterrete una bella ruota, su cui iniziare a lavorare. Usatela come modello per creare due ruote di feltro identiche sui pannolenci. State un po’ più ampi. Considerate di tenere un margine di cm per lato, perché l’ovatta e la cucitura, probabilmente porteranno via molto spazio.

Ora spennellate il cartone con della colla vinilica e applicate un poi di ovatta.  Non deve essere tanta. Appoggiate poi i due cerchi di feltro e iniziare a cucire la parte interna con il punto festone, che è molto bello da vedere, veloce e soprattutto elimina ogni difetto. Quando avete finito il primo giro, riprendete l’ovatta. Dovete imbottire bene la ghirlanda: la stoffa deve restare ben tesa. Per fare un bel lavoro, il consiglio è quello di cucire un pezzettino alla volta la ruota esterna, mentre inserite l’imbottitura. Fate attenzione a non lasciare grumi, in modo tale che la superfice abbia un aspetto uniforme.

Ora prendete il cordino e avvolgetelo attorno alla ghirlanda. Mi raccomando, ogni giro, deve essere distanziato nella stessa misura. Non stringete troppo o il rischio è quello di creare una sorta di salsiccia morbida. Arrivati alla fine, fissate la corda con un po’ di colla a caldo. In quel punto mette un bel fiocco in velluto. Giocate sugli abbinamenti di colori: se la ghirlanda è rossa la decorazione potrà essere dorata, mentre se è bianca sta bene in rosso. Potreste aggiungere anche delle pigne o come proposto inizialmente anche delle belle Stelle di Natale in pannolenci. Come si applicano? Sempre con un po’ di colla a caldo.

Per appendere la vostra ghirlanda ci sono almeno due modi: potete lasciarla così e fissarla a un chiodo appoggiandola nel lato interno. Se però dovete metterla sulla porta la tecnica è un po’ diversa. Riprendete il famoso cordino di prima. Vi servirà circa un metro. Applicate i due capi alla ghirlanda (la posizione perfetta se fosse un orologio sono le 10e10). In questo caso non usate la colla, ma fissate con ago e filo. È un prodotto leggero, ma è meglio essere sicuri che non si perda. Ora con un po’ di scotch fermate questo cordino all’interno del battente della porta (in alto ovviamente), in modo che non si veda nulla. L’addobbo ora è perfette.

Photo Credit| ThinkStock

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>