Come fare la confettura di fichi

di Gianni Puglisi 0

I fichi sono uno dei frutti più dolci e deliziosi dell’estate italiana. Si trovano soprattutto a luglio e poi tra fine agosto e i primi di settembre. Un modo favoloso per godere di questo frutto tutto l’anno, è quello di preparare della confettura. È un’ottima idea se amate le marmellate e le crostate, ma anche se avete un albero di fichi e temete di non riuscire a mangiarli tutti. Inoltre, le composte si possono anche regalare.

Come fare la confettura di fichi

Ingredienti

  • 1 chilo di fichi
  • 200 grammi di zucchero
  • il succo di 1 limone

Preparazione

  • Togliete la buccia ai fichi e poi tagliateli in due o in quattro, a seconda di quanto sono grandi.
  • Metteteli in una ciotola a macerare un po’ di succo di limone. Il tempo dovrebbe essere di circa 1 oretta, affinché si impregnino molto bene.
  • Trasferite i fichi puliti in una pentola alta e aggiungete lo zucchero. Considerate che conviene che la casseruola sia antiaderente, perché altrimenti dovrete girare i fichi per tutto il tempo, perché il rischio che attacchino è elevato.
  • Fate cuocere a fuoco lentissimo per circa un’ora.
  • Non siete sicuri che sia cotta perché la vedete molle? Fate la prova del nove: versate un cucchiaino di marmellata su un piattino e lasciate raffreddare. Se si solidificherà un po’, allora il composto sarà pronto.
  • Prendete dei vasetti sterilizzati e versate all’interno la confettura ancora calda. Chiudete con il tappo e capovolgete e lasciate raffreddare.
  • La composta di fighi non dura a lungo: considerate che avete due/tre settimane per consumarla. Scrivete con su un’etichetta adesiva la data di preparazione su ogni vasetto.

Photo Credits | Thinkstock

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>