Come fare se si risulta positivi al covid in vancanza all’estero

di Valentina Cervelli 0

Come fare se si risulta positivi al covid mentre si è in vacanza all’estero? Ovviamente viaggiare con una pandemia in corso è più difficile rispetto a prima, quando organizzare un normale viaggio non necessitava di tanta preparazione. Soprattutto eventuali problematiche mediche erano meno complesse da risolvere.
Come fare se si risulta positivi al covid in vancanza all'estero

Verificare le condizioni di rimpatrio prima di partire

A seconda dei regolamenti vigenti negli Stati che si visitano infatti vi è il rischio, per quel che riguarda il contagio da covid-19, di dover affrontare una quarantena nello Stato visitato senza poter tornare a casa, rimanendo di fatto bloccato all’estero . Questo accade perché se ci si contagia o si viene sottoposti a quarantena per dei contatti stretti con dei positivi, ovviamente scattano quelle che sono le disposizioni per le quali il rimpatrio viene momentaneamente impedito. Secondo la legge il Green Pass viene revocato ed è previsto un isolamento nei covid hotel o in alcune strutture previste in tal senso dal paese ospitante. Di solito queste sono a carico di quest’ultimo, anche se non sempre questa possibilità è contemplata. Di certo vi è sempre l’assistenza dell’Ambasciata Italiana.
Rimane il fatto che per rientrare in Italia le disposizioni sono molto chiare e al contempo molto severe e a prescindere da quelle che sono le regole dei paesi ospitanti, gli italiani contagiati che devono rientrare nel nostro paese devono comunque sottostare alle regole stabilite per il rimpatrio. Le norme per gli spostamenti da e per l’estero sono affidate al Dpcm 2 marzo 2021 e all’Ordinanza 14 maggio 2021 del Ministro della Salute, in vigore dal 16 maggio al 30 luglio 2021. E ancora all’Ordinanza 18 giugno 2021, in vigore dal 21 giugno al 30 luglio 2021.

Prepararsi ad ogni evenienza prima del viaggio

Come fare se si risulta positivi al covid in vancanza all'estero

Cosa fare quindi se si risulta positivi al covid mentre si è in vacanza all’estero? la prima cosa da fare è di verificare la possibilità di rientrare in Italia attraverso le nostre ambasciate o ai nostri consolati: al loro interno Infatti è presente del personale pronto a dare assistenza totale a chi ne ha bisogno, cercando di trovare la soluzione migliore per poter favorire un rientro il più possibile privo di criticità Appunto questo significa dare modo a viaggiatore italiano di poter ricevere la giusta assistenza sanitaria ove necessaria o comunque poter passare la propria quarantena, se richiesta, in condizioni caratterizzate da decenza e dignità.
Come già sottolineato alcuni stati di destinazione offrono gratuitamente le strutture nelle quali permanere in attesa della negatività. In caso contrario l’Ambasciata italiana all’estero dovrebbe essere in grado di dar modo ai turisti con difficoltà di poter affrontare questo imprevisto. È importante, prima di organizzare il viaggio e partire di verificare quali siano le condizioni di rientro in Italia in base al paese scelto come destinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>