Come insegnare la buona educazione al bambino

di Marco Commenta

Non è mai troppo presto (o troppo tardi) per insegnare al vostro bambino il comportamento corretto in società. Uno dei problemi della società moderna è che i genitori lasciano alla scuola il gravoso compito di educare i propri figli. Al contrario, gli addetti all’istruzione si aspettano che siano i genitori ad educarli, e si finisce con il fare solo del male ad un povero bambino in fase di crescita.

Nessuno chiede di insegnare ad un bambino di cinque anni il galateo ed il manuale del bon ton a memoria, ma dedicare un po’ di tempo al proprio figlio, anche in quel poco di tempo libero che vi rimane, potrebbe tornargli enormemente utile. Vediamo dunque come insegnare le buone maniere al proprio figlio.

Fase 1: Dare il buon esempio. E’ giusto aspettarsi un bambino educato se i suoi genitori sono educati a loro volta. I figli emulano il comportamento dei genitori, e dunque se i genitori sono maleducati, lo saranno anche i loro figli.

Fase 2: Insegnate i vostri costumi in fasi, man mano che la sua comprensione e le competenze si sviluppano. Non si può chiedere ad un bambino di 2 anni di non masticare a bocca aperta, probabilmente gli manca la comprensione e la coordinazione fisica per farlo. Meglio aspettare i 4 o 5 anni di età affinché il bambino acquisisca la capacità di comprendere le motivazioni di tale regola. E così per tutte le altre.

Fase 3: Inizia con le parole e frasi come “Per favore”, “Grazie”, “Scusami”, ‘Mi dispiace” e “Posso?” il più presto possibile. Incoraggiate vostro figlio facendolo voi per primi.

Fase 4: Fate attenzione a che linguaggio si usa davanti ai bambini, perché imitano gli adulti anche nel modo di parlare.

Fase 5: Chiedete al vostro bambino di parlare con gli adulti con un certo grado di formalità con parole come “signora” o dando del lei, a meno che l’adulto non dica loro di fare diversamente.

Fase 6: Rivedere le basi del galateo quando necessario. Il bambino deve imparare a stringere la mano, dimostrare rispetto per le persone anziane, stare in silenzio nei luoghi pubblici ed evitare di interrompere le altre persone mentre stanno parlando. Egli deve anche imparare a non giocare con oggetti di altre persone senza il permesso di farlo.

Fase 7: Evitare di ignorare il cattivo comportamento o rimandare il momento di parlarne. Spiega la regola al bambino non appena la infrange.

Fase 8: Riprendere il comportamento in privato in modo da poter discutere in maniera più approfondita e assicurarsi che il bambino capisca come comportarsi in futuro.

Fase 9: Lodate il bambino quando si comporta bene.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>