Come lavare i capi in lana d’angora

di Daniela 0

Come lavare i capi in lana d'angora

La lana d’angora è una lana pregiata, caratterizzata dalla grande morbidezza al tatto; a differenza del suo aspetto voluminoso, questa lana ha una fibra molto sottile, capace, comunque, di tenere caldo e per questo usata per realizzare maglioni e maglie di alto pregio. Proprio per la sua delicatezza, la lana d’angora deve essere trattata con una certa attenzione, soprattutto per quanto riguarda il lavaggio e la conservazione; vediamo, quindi, come lavare e come mantenere in ordine i capi in lana d’angora.

Per prima cosa cercate di lavare i capi in lana d’angora solo quando ne hanno veramente bisogno, evitate, quindi, i lavaggi troppo frequenti perché rischiereste di rovinarli; i capi in lana d’angora devono essere lavati esclusivamente a mano, in acqua fredda o tiepida, sconsigliato il lavaggio a secco e assolutamente vietato quello in lavatrice.

Per quanto riguarda il detersivo, è bene sceglierne uno delicato oppure, essendo la lana d’angora una fibra animale, potete lavarla anche con lo shampoo a pH neutro. Durante il lavaggio non strofinate il capo, limitatevi a immergerlo nell’acqua e nel detersivo con delicatezza, ripassandolo più volte. Dopo il lavaggio sciacquate con acqua fredda per rimuovere i residui di sapone, facendo attenzione, però, che l’acqua non sia gelata perché potrebbe provocare l’infeltrimento del capo o la perdita di colore.

Dopo il risciacquo non strizzate e non torcete il capo, bensì arrotolatelo in un asciugamano e tamponate con delicatezza e togliete l’acqua in eccesso. Per farlo asciugare non usate l’asciugatrice e non esponetelo ai raggi diretti del sole; inoltre, non appendetelo con le mollette da bucato: per non rischiare di rovinarlo stendetelo in orizzontale e all’ombra.

I capi di lana d’angora non vanno mai stirati: per non averli spiegazzati basta ripiegarli bene e tenerli nell’armadio in modo ordinato. Purtroppo, come gran parte della lana, a lungo andare anche quella d’angora produce dei pelucchi che fanno apparire il capo vecchio e sciupato; per evitare la loro formazione sistemate il capo in un sacchetto per indumenti e riponetelo in frigorifero un paio d’ore prima di indossarlo; trascorso questo tempo fatelo riscaldare a temperatura ambiente e poi indossatelo, naturalmente senza più pelucchi.

Per finire, ecco un piccolo trucco per rendere il capo in lana d’angora più morbido: aggiungete un cucchiaino di glicerina all’acqua dell’ultimo risciacquo e vedrete che risulterà più soffice al tatto.

Photo Credit: Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>