Come lavare i tessuti di seta

di Daniela 3

Come lavare i tessuti di seta

La seta è un tessuto molto bello ma anche particolarmente delicato, al quale è necessario prestare determinate attenzioni al momento del lavaggio, in modo da non rovinarlo; in linea generale, la seta può essere lavata sia a mano che in lavatrice, in quest’ultimo caso applicando il ciclo delicato e una temperatura massima di 30 gradi.

Ogni capo possiede, però, la propria particolarità e le proprie necessità, vediamo, quindi, come lavare i tessuti di seta a seconda delle esigenze.

Come sbiancare i capi di seta

I tessuti di seta bianca tendono, con il tempo ad ingiallirsi, quindi, per farli tornare canditi e togliere il cattivo odore, anche di stantio, agite così: immergete il capo in una pentola con acqua calda, ma non bollente, insieme a tre cucchiai di sale fino o grosso e il succo di due limoni per ogni due litri d’acqua; coprite il recipiente e lasciate il tessuto in ammollo per un’intera giornata. Non usate mai la candeggina per sbiancare la seta perché l’unico risultato che otterreste è quello di rovinare il capo.

Come lavare i capi di seta bianca

Applicate le indicazioni riportate sopra per il processo di sbiancatura e prima di strofinare il tessuto, aggiungete due cucchiai di acqua ossigenata ad uso cosmetico; strofinate il capo e mettete telo in una busta chiusa in modo da far agire l’acqua ossigenata; risciacqua telo dopo circa 15 minuti e immergetelo nell’aceto per farlo ammorbidire e poi sciacquate.

Come lavare i capi di seta colorata

In una bacinella unite dell’acqua tiepida, il detersivo e un cucchiaio di sale che aiuterà il tessuto a togliere le macchie e a preservare i colori, poi immergete il tessuto e strofinatelo con delicatezza; lasciatelo riposare per 15 minuti e risciacqua telo sotto l’acqua corrente, dopodiché immergete il capo in una bacinella con acqua e aceto bianco in modo da ammorbidirlo e risciacquate di nuovo.

In caso di necessità la seta può essere stirata, naturalmente a bassa temperatura e avendo l’accortezza di sistemare un panno tra il capo di seta e il ferro da stiro in modo da non rischiare di rovinarlo.


Commenti (3)

  1. SALVE IO VORREI UN CONSIGLIO SU COME ELIMINARE IL CATTIVO ODORE DI PIPI DI GATTO DA UN MATERASSO ORTOPEDICO, VORREI EVITARE DI BUTTARLO è NUOVO! HO COMPRATO DEI PRODOTTI CHE SI IL GROSSO L’HANNO TOLTO, MA NON DEL TUTTO, ESISTE UN RIMEDIO , NON HO IL 100 GRADI QUELLA MACCHINA CHE SPARA IL VAPORE…

  2. @ GRAZIA: Ciao Grazia, come giustamente dici anche tu, l’ideale sarebbe passare il Vaporetto, ma visto che non ce l’hai bisogna trovare dei rimedi alternativi. Non usare nè ammoniaca nè candeggina, piuttosto passa una soluzione di acqua e bicarbonato, che pulisce ed elimina l’odore.
    Fammi sapere com’è andata! A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>