Come preparare i bucatini all’Amatriciana

di Daniela 2

Se avete in mente di prepararvi un buon piatto di pasta che sia semplice ma nello stesso gustoso e saporito, il nostro consiglio è quello di cucinare un bel piatto di bucatini all’Amatriciana che, tra l’altro, è uno dei piatti italiani più famosi anche nel mondo.

Il nome del condimento di questa pasta deriva da Amatrice, un piccolo paese in provincia di Rieti, e nasce come piatto per il sostentamento dei pastori dei monti dell’Appennino centrale. In origine, per la preparazione di questo piatto non venivano usati i bucatini ma dei semplici spaghetti o della pasta senza uova condita con gli ingredienti molto semplici che avevano a disposizione, ovvero pezzetti di lardo, ricotta secca oppure formaggio pecorino.

In pratica, la ricetta originale della pasta all’Amatriciana non prevedeva molti degli ingredienti che vengono usati adesso, dal pomodoro al peperoncino, come del resto non era previsto l’uso dei bucatini, che invece vennero introdotti in seguito dai romani. In ogni caso, quella che ha prevalso è stata la versione con il pomodoro, lasciando che la pasta “in bianco”, l’originaria Amatriciana, prendesse il nome di “gricia” , da Grisciano, un altro paese vicino ad Amatrice.

In ogni caso, a prescindere dai natali e dalle varianti di questa pasta, ecco la ricetta più diffusa dei bucatini all’Amatriciana.

Bucatini all’Amatriciana

Ingredienti per 4 persone

400 g. di bucatini o di spaghetti, 100 g. di guanciale, 400 g. di pomodori, 60 g. di pecorino, mezzo bicchiere di vino bianco, un po’ di peperoncino, sale e pepe.

Preparazione

Per prima cosa tagliate il guanciale a cubetti e cuocetelo in una padella antiaderente e a fuoco basso, e quando sarà diventato trasparente aggiungete circa mezzo bicchiere di vino bianco e fate evaporare. Aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti, il peperoncino e cuocete per cinque minuti; nel frattempo lessate i bucatini e uniteli al sugo insieme al pecorino grattugiato e mescolate per insaporirli completamente.


Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>