Come preparare il limoncello

di Gioia Bò 1

Come preparare il limoncello

Comefaretutto riscopre ancora una volta la sua anima culinaria, per presentare stavolta la preparazione di uno dei liquori artigianali più pregiati e semplici da preparare, il limoncello. In commercio ne esistono di tutti i tipi e per tutti i gusti, più o meno raffinati, più o meno costosi.

Ma perché spendere un capitale in enoteca o alla cassa del supermercato quando possiamo dilettarci da soli nella preparazione? Il procedimento per la preparazione di un ottimo limoncello è abbastanza semplice e richiede una spesa esigua, mentre la soddisfazione sarà grande alla fine dell’impresa.

Se avrete la pazienza di seguirci, vi spiegheremo passo passo come preparare il limoncello secondo una delle tante ricette italiane.

Cominciamo da gli ingredienti:

  • 8 limoni non trattati
  • 1 litro di alcol a 95°C
  • 800 grammi di zucchero
  • 1 litro di acqua

La prima cosa da fare è sciacquare accuratamente i limoni e procurarsi un coltello affilato che ci aiuti a prelevare solo la scorza. Evitiamo in questa fase della preparazione di prelevare anche la parte interna della scorza (quella bianca e morbida, per intenderci), perché il limoncello assumerebbe un sapore piuttosto amaro.

Ora mettiamo le scorze in un recipiente di vetro e versiamovi sopra l’alcol a 95° gradi, coprendo poi il tutto con un piatto o con un coperchio. Questa soluzione dovrà essere lasciata riposare per una decina di giorni, fin quando cioè il liquido non sarà diventato giallo.

Quando la soluzione sarà pronta, prendiamo una pentola capiente e versiamovi un litro di acqua, facendola poi scaldare a fuoco lento ed aggiungendo via via gli 80o grammi di zucchero. Ricordiamo di mescolare di tanto in tanto, fino a che lo zucchero non sarà completamente sciolto. Alla fine lasciamo raffreddare a temperatura ambiente.

A questo punto uniamo all’acqua zuccherata l’alcol con le scorze di limone e filtriamo la soluzione così ottenuta attraverso un panno di cotone o una garza. Ripetiamo l’operazione più volte, per evitare che dei residui di scorza finiscano nel nostro limoncello.

Infine, imbottigliamo il tutto (occorrono due bottiglie da un litro) e lasciamo riposare in frigo per qualche giorno, prima di servirlo ai nostri ospiti, che non crederanno alle proprie papille gustative.


Commenti (1)

  1. Uno dei migliori che ho mai provato! L’unico vero liquore toscano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>