Come preparare la pelle alla primavera

di Gianni Puglisi 0

Come preparare la pelle alla primavera

Dopo un lungo e freddo inverno, la voglia di sole e di tepore è tanta per tutti. Il nostro corpo ha bisogno di adattarsi un poco alla volta al cambio di clima e la pelle è sicuramente quella che più necessità una preparazione. Immaginate la vostra cute come un filtro, tra il mondo esterno e quello interno. Capite lo stress cui è soggetta?

Lo smog, la polvere, l’alimentazione scorretta, la poca idratazione e tantissime altre cose. È normale, quindi che nel passaggio da una stagione e l’altra (soprattutto da quella fredda a quella calda) abbia bisogno di qualche attenzione in più. In inverno è impegnata a proteggerci dal clima rigido e probabilmente, le zone più esposte, sono screpolate o presentano degli eczemi, come le mani e il viso. Inoltre, per molti mesi non gode della luce naturale, ma oltre a essere coperta da materiali pesanti, è esposta solo a neon e lampade.

Che cosa succede? Prima cosa potrebbe aver acquistato un colorito grigio, che a sua volta donna un aspetto malaticcio e più vecchio. Inoltre, la prima abbronzatura potrebbe essere particolarmente difficile. C’è un rischio maggiore di scottarsi e di non prendere una tintarella omogenea. È bene quindi cercare di riequilibrare la cute, con poche ma efficaci mosse.

Utilizzare dei saponi giusti

Non tutti i saponi sono uguali e soprattutto non tutti abbiamo la stessa esigenza. Perché nella scelta dello shampoo si fa attenzione (grasso, liscio, riccio) e in quella del detergente si tende solo a selezionare la profumazione? È un grave errore. Verificate prima cosa che tipo di pelle avete (delicata, secca, grassa). Evitate i saponi troppo aggressivi o con un ph sbilanciato (meglio sempre scegliere quello neutro). Poi, non lavatevi mai con acqua troppo calda perché tende a seccare ulteriormente la pelle.

Fare uno scrub

Per evitare spiacevoli macchie, alla prima esposizione al sole, e soprattutto per rimuovere le cellule morte, bisogna fare uno scrub. Il gommage, o anche peeling, renderà la vostra cute morbidissima. Ma come si fa? Potete andare dall’estetista o farlo in caso. Nella seconda ipotesi ci sono due modi per procedere: acquistare un prodotto scrub (di solito sono abbastanza costosi) o farlo in casa. Prendete il vostro bagnoschiuma e aggiungete un cucchiaio di zucchero di canna. Poi lavatevi passando il prodotto su tutto il corpo in modo delicato con movimenti circolari. Insistete maggiormente in alcuni punti: come il tallone e il gomito.

Idratazione

Dopo l’inverno, di solito, la pelle risulta molto secca. Ha quindi bisogno di essere idratata con molta cura. In che modo? Prima di tutto con l’utilizzo di una buona crema. Se la pelle è molto secca, potete scegliere anche un olio, come quello di jojoba, o un burro, come quello di karité. Se invece avete una cute normale, dovete comunque coccolarla, perché aiuta a mantenerla più elastica evitando smagliature, ma anche rughe. In questo caso è sufficiente un fluido a rapido assorbimento. L’idratazione non dipende solo dalla crema, ma anche da ciò che bevete e mangiate. Favorite quindi il consumo di acqua (almeno 2 litri al giorno) e di tanta frutta e verdura.

Make up

Il trucco si può usare in ogni stagione dell’anno. Ricordiamo però che la pelle ha bisogno di respirare e quindi è importante scegliere prodotti di qualità e adatti alle nostre esigenze. Preferite quindi, in ogni stagione, ragione in più quando c’è il sole, i cosmetici con filtri solari. La pelle deve essere protetta dai raggi che possono causare spiacevoli macchie, invecchiamento precoce e anche tumore. Seconda cosa, favorite i prodotti a base minerali: sono decisamente più adatti al periodo caldo. Lasciano un effetto naturale e non tendono a colore con il sudore. Mi raccomando, nella scelta, state sempre molto attenti a potenziali allergie.

Photo Credits| ThinkStock

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>