Come preparare un picnic estivo

di Valentina Cervelli 0

Come preparare un picnic estivo? Le alte temperature spesso influiscono in maniera negativa sull’appetito delle persone: ecco quindi che si rende necessario comprendere come organizzarsi in modo efficace se si vuole fare una gita fuori porta e mangiare al sacco.

Come preparare un picnic estivo

Materia prima fresca per un picnic estivo

La prima cosa importante da comprendere è che se si vuole preparare un picnic estivo degno di questo nome che accontenti davvero tutti, puntare su materia prima fresca è quel che è basilare. E la motivazione risale nella capacità di riuscire a tirar fuori dalla stessa delle preparazioni che a prescindere dalla tipologia possano avere un sapore autentico, fresco e gradevole. Ecco quindi che se si vuole preparare una bella macedonia di frutta è bene acquistare frutta fresca e non le sue versioni in scatola. E lo stesso deve essere valido per carne o pesce se li si vuole cuocere al momento o se li si vuole in qualche modo consumare crudi.

Piatti unici per un picnic estivo

Come preparare un picnic estivo

Preparare un picnic estivo spesso è sinonimo di piatti unici: in questo caso la ragione è per metà rappresentata dalla facilità e velocità di esecuzione degli stessi e per l’altra parte dai gusti personali di chi parteciperà che non di rado preferisce delle soluzioni alimentari che siano gustose ma al contempo di facile gestione. La regina di tutti i piatti è senza dubbio l’insalata di riso che nelle sue innumerevoli versioni continua ad essere il piatto più amato in generale da coloro che decidono di fare una gita portandosi il pranzo “al sacco”.  Ma allo stesso modo si possono portare insalate di pollo o patate, cous cous o paella addirittura: l’importante è riuscire a conservare gli alimenti nel modo giusto.

Panini e cosa bere in un picnic estivo

Preparare un picnic estivo non è difficile in fondo: si può puntare anche sui classici panini o tramezzini, riempiti con ciò che più si ama e si conserva meglio come affettati, carne, addirittura frittata. Le opzioni sono moltissime: quel che è importante è che non risultino troppo pesanti e consentano alle persone di potersi sfamare senza troppi problemi ma al contempo rimanere leggeri. Per quanto riguarda cosa bere, l‘acqua deve essere la scelta d’elezione: mantenuta fresca rappresenta il top delle possibilità. Anche del tè freddo può andare bene, mentre bibite gassate si consigliano solo nella loro versione zero calorie e le birre se analcoliche e quindi prive di possibili conseguenze.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>