Come pulire la piscina per l’inverno

di Valentina Cervelli 0

Come pulire la piscina per l’inverno? Eseguire la manutenzione di questo spazio in vista dell’arrivo della stagione fredda è tanto importante quanto fare quella prevista nei mesi in cui la stessa viene usata. Ma come regolarsi nella maniera giusta?

Come pulire la piscina per l'inverno

Invernaggio attivo per pulire la piscina d’inverno

La prima cosa da fare è continuare a dare spazio a tutti quei trattamenti che venivano riservati alla piscina nei mesi più caldi: se si vuole mantenere in ottime condizioni la propria struttura è importante continuare a prendersi cura di lei anche se la manutenzione è costosa ed impegnativa. Pulire e intervenire sulla piscina consente alla stessa di allungare verso tempi non definiti la necessità di possibili interventi strutturali. Ovviamente si può scegliere di svuotare o meno la piscina: nel caso non lo si faccia si deve parlare di “invernaggio attivo” per ciò che riguarda la sua manutenzione. Esso prevede che si continui, come già indicato, a pulire e trattare la piscina come si faceva d’estate. Questo comporta tutta una serie di vantaggi, anche di tipo strutturale: basti pensare alle piastrelle che non si rovinano perché non vengono raggiunte dal freddo autunnale e dal gelo invernale. Allo stesso tempo la sporcizia non rischia di incrostarsi e può essere rimossa facilmente e non sporcandosi l’acqua si evita quello sgradevole “effetto stagno” solitamente accompagnato da cattivo odore. Importante: l’invernaggio attivo deve essere iniziato quando le temperature si aggirano intorno ai 12 °C onde evitare la formazione di alghe.

Cosa fare per pulire la piscina per l’inverno

Come pulire la piscina per l'inverno

Se la piscina è parte della casa delle vacanze e si passa al suo interno solo la stagione estiva è ovviamente consigliato, prendendo tutte le opportune precauzioni, svuotare la struttura. In caso contrario, se la stessa è annessa alla propria abitazione “quotidiana” l’invernaggio è la soluzione migliore: in questo caso è importante pulire l’acqua in modo corretto. Un controlavaggio del filtro della stessa e la pulizia a fondo delle retine o dei cestelli del canalone di sfioro sono dei passaggi imprescindibili dall’intera operazione: questi devono essere seguiti dal controllo del ph e della durezza dell’acqua, due fattori che possono essere sistemati grazie all’uso di specifici prodotti.

Lasciare l’acqua nella piscina aiuta ad evitare cedimenti della struttura o piegamenti e nel caso delle piscine rivestite in PVC rende possibile evitare spaccature tanto quanto in quelle moisacate riesce a prevenire distacchi del rivestimento. Una volta puliti i filtri e l’acqua si può passare alla copertura della piscina.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>