Come raccogliere le noci

di Gianni Puglisi 1

Come raccogliere le noci

Se in giardino avete qualche noce o semplicemente avere l’occasione di raccogliere le noci personalmente, approfittatene perché sono buone, fanno bene e soprattutto vi dureranno tutta la stagione. Per farlo dovete indossare dei guanti, perché il mallo è ricco di olio che tende a tingere moltissimo le dita. Attenzione anche agli abiti: conviene utilizzare degli abiti vecchi, da buttare. Come si procede?

Di solito si raccolgono le noci già cadute (può essere utile un rastrellino per cercarle sotto le foglie). Mettetele in un cestino, una volta fate la scorta noterete che alcune sono già pronte altre invece andranno pulite dal mallo verde. Se sono mature, premendo sul mallo con le dita, si aprirà, altrimenti usate un coltello per facilitare il passaggio. Il mallo (se non fate il nocino) potete anche buttarlo.

In questo momento le noci fresche saranno molto umide, fuori e anche dentro. Sono buone ugualmente, ma è meglio farle asciugare. In che modo? Se avete lo spazio, stendete dei teli e mettete le vostre noci, ben distanziate. Sarebbe opportuno lasciarle in una zona abbastanza secca e magari soleggiata.

Arrivati a questo punto le noci sono pronte. Per conservarle potete tenerle così oppure sgusciarle. Come si fa? Usate uno schiaccianoce oppure un coltellino per forzare la valvolina alla base: a questo punto, per fare in modo che non sappiano alla lunga di vecchio conviene tenerle sotto vuoto. Per togliere la pelle? Finché la noce è fresca verrà via molto facilmente, dopo sarà un po’ più complesso. Ecco magari buttatele un minuto in acqua bollente.

Photo Credit | Thinkstock


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>