Come ri-innamorarsi del proprio fidanzato

di Mariposa 1

I sentimenti per il nostro fidanzato sono cambiati, avete la sensazione che non ci sia più l’amore che vi legava in principio? Prima di tutto, considerate che le emozioni si trasformano e il bene da batticuore dei primi giorni, o dei primi anni, tende a diventare molto pallido con il trascorrere del tempo. Gli psicologi sostengono che si passi dall’innamoramento all’amore. Se siete convinte che sia la persona giusta per voi, potete tentare di accendere la passione, ancora una volta. Come si fa?

Come ri-innamorarsi del proprio fidanzato

Ognuno di noi deve cercare la sua strada e la sua motivazione. Prima di tutto riflettete sulle cose che volete in futuro: il vostro fidanzato fa parte dei vostri progetti? Vedete un matrimonio, una vita di coppia, una famiglia, una convivenza? Proiettatevi tra 10 anni. È un esercizio molto importante ed è quella la dimensione che ovviamente deve avere la relazione per durare e per essere sana.

Se la risposta è sì, dovete solo ricordare perché vi batteva forte il cuore. Le motivazioni sono sicuramente la sintonia e l’attrazione fisica. Per essere in sintonia, cercate di creare delle situazioni di condivisione. Potrebbe farvi bene un corso di ballo di coppia o comunque un corso per apprendere qualcosa insieme (anche la cucina non è male). Per l’attrazione fisica, invece, si consiglia di organizzare qualche seratina romantica e un po’ piccante. Decorate la casa con candele e musica, indossate della lingerie un po’ sexy e magari inventatevi dei giochi di coppia. Attenzione, nulla deve essere una forzatura né per voi né per lui. Il piacere di stare insieme deve avere sempre la precedenza.

 

Photo credit | Thinkstock


Commenti (1)

  1. Salve,
    Mi chiamo Natalia e ho 23 anni il mio ragazzo ne ha 33 anni. In questo momento si trova a 200km da me, ma purtroppo la vita ci regala tante cose belle o brutte. Iniziando, ci siamo conosciuti due anni fa, lui stava a Salerno e io a Livorno, ci si vedeva veramente poco, io nn vivevo perché sentivo la sua mancanza e lo volevo vicino lo volevo vivere ogni giorno come anche lui. Avevo difficoltà con i genitori perché in parole povere non potevo uscire di casa oppure dicendo bugie. Comunque sia un anno e mezzo fa sono andata via di casa x fare la mia esperienza fuori di casa. Dopo poco tempo anche il mio ragazzo se è trasferito per lavoro in Emilia Romagna e più vicino a me. Si vedeva più spesso, tutti fini di settimana. E quando scendevo dal treno e lo vedevo il mio cuore esplodeva e non vedevo l ora di abbracciarlo e baciarlo coccolarlo e di dirli quanto mi era mancato. Dopo nemmeno due mesi mi sono trasferita da lui e per 5 mesi abbiamo vissuto insieme ed è stato bellissimo, ogni mattina svegliarmi accanto al uomo che amo. Dopo però per vari motivi sono ritornata a Livorno e lui è rimasto in Emilia Romagna, mi piangeva il cuore sinceramente…… Tutto andava bene ma non bene perché mi mancava tantissimo. Adesso ci vediamo di meno e questo mi pesa e mi fa rabbia. È stato da me a Livorno adesso per 14 giorni, ma non lo so cosa e successo perché stava vicino a me ma non erano i stessi sentimenti che erano prima. I ultimi giorni sono stati più accesi e quando è andato via il mio ho versato delle lacrime perché mi mancava un sacco. Cosa devo fare???? Ho un passaggio difficile adesso nella vita e spero che quando passerà questo passaggio tutto ritornerà alla normalità. Però mi rendo conto che lo amo, allora mi chiedo perché quando sta vicino a me non lo sento??
    Sarò grata a chi mi potrà dare una risposta
    BUON NATALE A TUTTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>