Come riciclare le bustine di the, camomilla, tisane

di Gianni Puglisi 2

Come riciclare le bustine di the, camomilla, tisane

Cosa c’è di meglio di una tisana rilassante alla fine della giornata? E cosa c’è di meglio di un the alla cinque del pomeriggio, come insegnano i sudditi di Sua Maestà? Tisane, camomille, the, infusi in generale, che allietano i nostri momenti migliori, ma che poi sono destinati a finire nel cestino della spazzatura, almeno per quanto riguarda i filtri, le cosiddette bustine, apparentemente inutilizzabili una volta messe in infusione.

E invece ci sono diversi modi di riciclare i filtri di the, tisane e camomille e – se avrete la pazienza di arrivare in fondo all’articolo – scoprirete come riutilizzarli al meglio. I dettagli li trovate come al solito subito dopo il salto.

Le bustine di the sono particolarmente indicate per rinfrescare la pelle in caso di piccole scottature, dovute all’esposizione solare o ad incidenti domestici di media entità. Se poi siete tra quelli che non amano radersi con il rasoio elettrico, potete utilizzare le bustine di the per lenire i fastidi dovuti a piccoli tagli.

Un paio di bustine di the o tisana in una bacinella d’acqua tiepida può essere utile per preparare un pediluvio rilassante a fine giornata. Oltre ad ammorbidire e rilassare la pelle, i filtri donano un delicato profumo, utile anche a combattere i problemi derivanti dal cattivo odore dei piedi.

Siete afflitti dalla comparsa dei primi capelli bianchi? Niente paura! Preparate un infuso con tre bustine di the, un cucchiaio di salvia ed uno rosmarino e lasciate riposare per cinque o sei ore. Alla fine utilizzate la soluzione per lavarvi i capelli senza risciacquare.

The, camomilla e tisane sono poi indicati per rilassare gli occhi stanchi alla fine della giornata, a patto che si lascino sulle palpebre per almeno mezz’ora, prima di risciacquare con acqua tiepida.

Infine un uso “casalingo”: se avete la necessità di tingere un abito chiaro, lasciate tre o quattro bustine di the in infusione in acqua tiepida e poi immergete il vostro vestito, lasciandolo poi in ammollo per qualche ora. Funziona davvero!


Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>