Come scegliere un abito da sposa

di Francesca Spanò 1

Come scegliere un abito da sposa Sposarsi è il sogno di molte donne e, ultimamente, anche di qualche uomo rimasto in minoranza in un mondo in cui il romanticismo lascia sempre di più il posto all’essere pratici e razionali. Per una ragazza che vuole organizzare “il giorno più bello” in modo speciale, il primo cruccio è quello di stupire tutti con un abito che non sia uguale a quello di nessun altra. Tuttavia una volta arrivati al classico giro degli atelier, le mille proposte offerte, quasi sempre, mettono in difficoltà.

Per non sbagliare nella scelta e sentirsi a proprio agio quando si pronuncerà il fatidico “si”, bisogna cercare di personalizzarlo il più possibile, partendo da una linea che comunque si avvicina alle proprie aspettative. Per questo motivo, bisogna ricordarsi che la fretta è sempre una cattiva consigliera e, quindi è indispensabile:

  • non fermarsi al primo atelier e accontentarsi. Quando si vedrà l’abito giusto non si avranno più dubbi;
  • l’abito va scelto seguendo la propria personalità, ma anche la propria forma fisica, in modo da esaltarla e non renderla più goffa;
  • se non si è altissime, non sono indicati vestiti troppo larghi con relativo effetto bomboniera e neanche troppo stretti, per non sembrare delle sirene in miniatura. Meglio preferire una via di mezzo;
  • sfogliare riviste specializzate per iniziare a prendere confidenza con tessuti, stoffe, colori e modelli di moda è di ottimo aiuto;
  • una donna minuta può indossare bene volant e maniche importanti;
  • chi ha fianchi larghi e petto pronunciato, sta benissimo con lo “stile impero” tagliato sotto la vita;
  • chi ha qualche chilo di troppo, sta bene con un abito dalle linee morbide;
  • puntare molto ad esaltare anche la schiena, visto che è la parte che durante la celebrazione balzerà agli occhi di tutti;
  • farsi accompagnare per la scelta definitiva da un’amica per ricevere dei consigli in merito alla propria scelta e ascoltare il parere di una persona estranea riguardo a come veste l’abito che ci ha colpito più di tutti gli altri.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>