Cosa fare in caso di overbooking

di Mariposa Commenta

Arrivare in aeroporto con i propri documenti di viaggio e sentirsi dire che non c’è posto. Avete pagato e la prenotazione è stata confermata eppure al check in sono irremovibili. Questo piccolo problemino si chiama overbooking e può diventare un incubo sia se state per partire per le vacanze sia se avete bisogno di rientrare a casa. Ma cosa s’intende per overbooking? È una prenotazione di passeggeri superiore al numero di posti del volo. Le compagnie aeree spesso lo fanno per essere sicuri di non fare viaggi a vuoto.

Tante persone disdicono all’ultimo momento e per non far partire il volo mezzo vuoto, si tutelano con un 30% di prenotazioni oltre la capienza. Durante l’anno non c’è quasi mai problema, ma in estate capita spesso l’overbooking. Non c’è modo di scoprirlo se non recandosi la mattina in aeroporto al check in. Voglio tranquillizzare chi viaggia low cost: queste compagnie non hanno problemi di questo tipo, perché hanno politiche di marketing diverse.

Il più delle volte l’overbooking si risolve con un biglietto di prima classe. Una volta riempito il volo, verificano i posti in business disponibili e li assegnano, senza variazione di prezzo, a quelle persone che potrebbero restare a piedi. Non è purtroppo sempre così. È quindi importante essere puntuali al check in per arrivare prima di altri. Inoltre, quando prenotate verificate che ci sia sempre la riprotezione e/o il rimborso.

In questo la compagnia aerea o il tour operator sono obbligati a trovarvi immediatamente una soluzione che potrebbe essere spostarvi su un volo successivo o su un volo di un’altra compagnia. Così come il vostro rientro o la vostra partenza potrebbero essere slittati di un giorno e le spese d’albergo, così come la giornata già pagata e non consumata devono essere addebitati alla compagnia. È ovvio che potreste agire anche legalmente con ulteriori rimborsi: in questo il danno è per la vacanza rovinata.  Un’ultima cosa: l’overbooking non dipende dall’agenzia viaggi. Il più delle volte i vostri intermediari non possono neanche prevedere la situazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>