Come farsi la barba correttamente

di Gianni Puglisi 0

Farsi la barba non è un semplice gesto quotidiana, per alcuni uomini è una sorte di rito, di momento artistico. È quindi imparare a farlo correttamente, soprattutto per preservare la salute della propria pelle. Quali sono gli strumenti importanti? Pennello, sapone o crema da barba, rasoio a mano libera o con lame, dopobarba e allume di rocca in stick.

Come farsi la barba correttamente

Quando bisogna fare la barba? Il momento migliore è il mattino quando la pelle è più distesa. Se potete, fatelo prima di colazione, perché la pressione sanguigna è più bassa e il rischio di irritazione inferiore. Ancor più morbida sarà la vostra pelle, se prima farete una doccia. Se il tempo è poco, usate dei panni spugna, bagnateli con acqua bollente, strizzate e tamponate il viso per 30 secondi.

A questo punto applicare la crema da barba, premendo leggermente sulla zona del mento e dei baffi, dove i peli crescono più folti. Una buona insaponatura a pennello deve essere eseguita lentamente con movimenti circolari. Ora prendete in mano il vostro rasoio. Come procedere? Fate un prima passaggio e poi sciacquate il viso. Insaponate di nuovo e procedete con il contropelo. Bagnate quindi il viso con acqua fredda.

Questo piccolo rito termina con un buon dopobarba che deve avere una base d’alcol. È vero, brucia un pochino ma serve a disinfettare e tonificare. Concludete con una crema viso che abbia una doppia funzione dopobarba e al tempo stesso idratante, renderà la vostra pelle morbida e probabilmente la rasatura resterà in ordine fino a sera.

 

Photo credits | thinkstock

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>