Come festeggiare il primo Maggio se piove

di Valentina Cervelli Commenta

Come festeggiare il Primo Maggio se piove?  Questa celebrazione, nata per i lavoratori, di solito viene passata nelle piazze o facendo scampagnate all’aperto. Ma se il tempo meteorologico non è signore ma tiranno, come regolarsi?

La prima soluzione, quella impiegata da chi da tempo era in attesa di un particolare evento, passa per la compravendita ed utilizzo di qualsiasi strumento che protegga dalla pioggia: specialmente chi si è organizzato per vivere appieno il Concertone di Roma o le altre simili manifestazioni sparse per l’Italia, a meno di estremi problemi logistici, porterà avanti l’impegno prefissato cercando di rendere il più possibile comodo e privo di problematiche il proprio attendere.

Se al contrario non si ha l’urgenza dettata da un particolare evento, in caso di Primo Maggio piovoso prima di tutto si può tentare di vedere se ristoranti specifici o agriturismi abbiano disponibilità nell’accogliere: sopratutto questi ultimi consentono spesso di poter contare su attività usufruibili al chiuso o di dare modo, in caso salti fuori il sole improvvisamente, di poter essere a contatto con la natura come previsto inizialmente.

In alternativa, si è costretti a scegliere l’abitazione che nel gruppo di persone presenta più capienza e riunirsi tutti in quel luogo: questo ovviamente se non si vuole perdere l’occasione e festeggiare comunque insieme la giornata dei lavoratori. Basta un po’ di organizzazione per far sì che tutto vada bene senza problemi: si dovrà creare lo spazio giusto, raccogliere le sedute necessarie a fare accomodare tutti e cucinare, se ancora non lo si è fatto, tutto ciò che si era preparato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>