Come preparare lo zabaione

di Valentina Cervelli Commenta

Come preparare lo zabaione? Questo “dolce al cucchiaio” è insieme alla crema chantilly ed alla crema pasticcera una delle farciture più impiegate nella pasticceria tanto amate anche da mangiare senza nulla o inzuppando biscotti nel corso delle feste.

La preparazione della quale vogliamo occuparci oggi non è propriamente quella da pasticceria ma la versione che hanno sempre preparato le nonne e le mamme nel corso del Natale, quella crema corposa e spessa (ed anche un poco alcolica, N.d.R.) da mangiare con il cucchiaio o da spalmare sul pandoro non pensando alle calorie ma semplicemente al suo gusto. Un composto molto simile a quello che veniva chiamato “uovo sbattuto” e che con tuorli e zucchero era una delle leccornie più buone e semplici esistenti.  Lo zabaione in questione è fatto allo steso modo, con tuorli e zucchero ma con l’aggiunta di Marsala, il liquore di solito abbinato a questa crema.

Importante: in questo caso si prevede la cottura in pentolino e non a bagnomaria per pastorizzare le uova ed ottenere una montatura a “freddo” che renda lo zabaione più cremoso.

Ingredienti

  • 80 g di zucchero
  • 4 tuorli
  • 80 g di Marsala

La preparazione dello zabaione è semplicissima e veloce, adatta a tutti con un po’ di attenzione. La prima cosa da fare è montare aiutandosi con le fruste i tuorli con lo zucchero: si potrà smettere quando il composto sarà soffice, spumoso e chiaro. A questo punto va unito il marsala per far cuocere tutto a fiamma bassa fino a che non si raggiungono gli 80°C. Fatto ciò il composto deve essere tolto dal fuoco e montato
con le fruste elettriche fino a quando non si è raffreddato.  Deve essere servito subito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>