Come pulire i pennelli per il trucco

di Francesca Spanò 0

Come pulire i pennelli per il trucco

I pennelli per il make-up andrebbero puliti periodicamente, anche se diciamoci la verità non lo facciamo quasi mai, per evitare che si riempiano di batteri e, oltre a creare fastidiose irritazioni, possano alterare il colore prescelto mischiandolo con altri precedentemente preferiti. In molti casi, dato il costo piuttosto basso, quando si presentano con le setole rovinate, si preferisce prenderne di nuovi ma, ovviamente, mai truccarsi con uno strumento sporco di altre decine di tonalità e magari lasciato all’aria aperta, con la possibilità di riempirsi di polvere.

Una volta compresa l’importanza della pulizia dei pennelli, una domanda sorge spontanea: “come si fa”?. Basta avere a portata di mano una bottiglia di alcool al 99%, reperibile presso le comuni farmacie e un poco di acqua e il gioco è fatto. Meglio ancora sarebbe travasare il composto in un contenitore con erogatore a spruzzo per vaporizzare il supporto, prima di pulirne la punta con un tovagliolo. In alternativa si può spruzzare l’alcol sul fazzoletto e passarlo sulla parte inumidita del pennello.

Evitate sempre di premere troppo per non rovinare le setole, tanto vi accorgerete subito che tenderà a ritornare al suo colore neutro naturale. Questo non deve riguardare, ovviamente, solo i pennelli usati per l’ombretto, anche se si consumano e sporcano con maggiore velocità e, se non siete convinte dell’odore emanato dall’alcol, potrete trovare in commercio moltissime alternative nei negozi professionali. La cadenza per una corretta pulizia, non dovrebbe superare la settimana. Per riportare alla bellezza originaria, quelli scelti per il viso, si può optare pure per lo shampoo usato per i neonati, che è particolarmente profumato e assicura la delicatezza del prodotto. Essendo tale parte del corpo molto sensibile, potrebbe essere facile svegliarsi con delle fastidiose irritazioni, difficilmente camuffabili con il trucco, anche se ovviamente non tutte le donne mostrano tali problemi, ma tanto vale andare sul sicuro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>