Come riciclare a Pasquetta gli avanzi di Pasqua

di Valentina Cervelli Commenta

Come riciclare a Pasquetta gli avanzi di Pasqua? Va ammesso: soprattutto se celebrata in famiglia questa festività rischia di lasciare sul campo tantissimi avanzi, quasi come il Natale. Vediamo insieme come riutilizzarli.

conservare cibo

La prima cosa da fare è valutare il “riciclo” in base ai programmi che si hanno per il Lunedì dell’Angelo. Se si rimane a casa, magari con gli amici piuttosto che con i parenti, a seconda di quello che è avanzato si può dar vita a differenti ricette in grado di accontentare tutti con il minimo sforzo. Se avanzano delle uova sode dalla colazione pasquale, ad esempio, con un pizzico di maionese e del tonno è possibile creare una salsa semplice ma saporita da apporre sopra gli stessi per trasformarle in un ottimo antipasto.

Ed a meno che non si siano preparate lasagne o cannelloni, qualsiasi primo piatto può essere rivisto al forno con l’aggiunta di formaggio e diventare della pasta al forno da leccarsi i baffi. Anche i secondi piatti possono essere rivisti in base ai propri gusti personali: soprattutto i contorni che possono essere trasformati in puree o in particolari insalate miste.

Se al contrario si decide per il pranzo fuori ed il preparare la carne sulla brace deve essere considerato come irrinunciabile, è possibile non solo da alcuni primi piatti, soprattutto in bianco, ricavare delle ottime paste fredde da pic nic, ma è anche possibile con gli avanzi di carne e di pesce creare dei gustosi tramezzini (o panini) da consumare in qualsiasi momento si voglia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>