Come fare gli addobbi natalizi con le pigne

di Mariposa Commenta

Cosa c’è di più semplice di una pigna? A Natale sono la chiave per addobbare la casa con gusto. Possono trasformarsi in originali segnaposti, in piccole decorazioni per l’albero o per rendere più piacevole il fiocco di un pacchetto. Non è tutto, sono l’elemento principe di un bel centrotavola o di una ghirlanda. Vediamo quindi come poter realizzare facilmente questi oggetti e soprattutto come rendere la propria casa natalizia.

Pigne dorate per l’albero

Per realizzare quest’addobbo avete bisogno di pigne, possibilmente piccoline, una bomboletta spray di vernice e un nastrino. Scegliete voi il colore in base al tema dell’albero (rosso, blu o oro).  Ricoprite il tavolo di lavoro con della carta, per non sporcare, e poi spruzzate la faccia principale della pigna. Lasciate che si asciughi, poi giratela e ripetete l’operazione. Il fiocchetto si può agganciare manualmente, altrimenti fissatelo con un po’ di colla a caldo. È molto semplice. Potrebbe anche essere carino, fare le pigne di due toni e addobbare così l’intero albero.

Pigne come segnaposti

Colorate le pigne con lo spray come vi abbiamo insegnato nel paragrafo sopra, altrimenti lasciatele anche naturale, se preferite qualcosa di più minimal. Prendete poi del cartoncino rosso e del filo di ferro. Ritagliate il cartoncino come se fosse un rettangolino di 4 cm x 1 cm. Scrivete poi il nome dell’ospite con un pennarello bianco, oro o argento. Usate poi il filo di ferro per fermare il cartoncino è la pigna insieme. Il filo deve, inoltre, avvolgere il tovagliolo. Se lo volete, potete anche dipingerlo con uno spray colorato.

Centrotavola stelle di natale e pigne

Quest’addobbo deve essere fatto la mattina di Natale o poche ore prima di mettersi a tavola, perché le stelle tendono ad appassire velocemente. Prendete quindi una ciotola, possibilmente bassa e acquistate della spugna verde (quella utilizzata dai fioristi). Deve essere un cubo e deve ovviamente stare perfettamente nella ciotola. Ora selezionate delle pigne e piccoli rami di pino e delle stelle di natale. I rami devono essere puliti dagli aghi, gli ultimi 5 cm, mentre le pigne e le stelle di natale devono essere agganciate a un filo di ferro. Partendo dall’esterno fate un giro di rametti di pino (deve essere tutto molto fitto e vicino) coprite poi la parte centrale con le Stelle di Natale, mentre nel cuore ci devono andare le pigne. Fatto? Ora con una bomboletta di glitter, spruzzate i brillantini sul centrotavola. Ecco, la vostra creazione pronta per le feste.

Chiudipacco con le pigne

Quando si confezionano i pacchetti, non si sa mai come renderli carini. Avete notato quanto costano i prodotti di genere? Una follia. Benissimo noi usiamo le pigne e confezioniamo tutto a casa facilmente. Ci vuole poco. Prendete delle pignettine piccole. Potete tenerle naturali colorarle.  Ora usate un bel nastro per impacchettare il regalo e con della colla a caldo attaccatelo proprio nel centro del pacco oppure attaccateci un piccolo nastrino che andrete ad appendere ai lembi del nastro. È molto semplice e il costo è praticamente nullo.

Le pigne portacandela

Armatevi di un cartoncino con diametro 10 cm. È abbastanza piccolo ora dipingetelo del colore che preferito, possibilmente natalizio. Con la colla a caldo fermate sull’intera circonferenza le pigne: deve restare solo il posto per una candela, che a sua volta sarà incollata. Questa struttura può essere poi appoggiata su un bel piatto natalizio. Farà una splendida figura. È perfetto anche su un sottopentola in sughero, magari della stessa dimensione del cerchio di carta. Diventa particolarmente bello se avete la possibilità di sostituire al cartone il legno. In montagna è facile trovare questo prodotto, mentre nelle città diventa più complesso.

 

Photo Credit| ThinkStock

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>