Come arredare con i centrini

di Valentina Cervelli Commenta

Come arredare con i centrini? Questo elemento di arredo può rivelarsi decisamente più eclettico di quel che si pensa: metterlo da parte come tessuto superato è un grave errore, soprattutto se si pensa alle sue potenzialità in quanto a materiale e colorazione.

E’ un dato di fatto: con i centrini non si riesce mai a trovare una via di mezzo e si finisce sempre per utilizzarli troppo o troppo poco. Un vero peccato se si pensa a come siano in grado di fare la differenza all’interno di una stanza se usati con giudizio. In particolare la nostra attenzione in materia di arredo dovrebbe concentrarsi su quelli fatti all’uncinetto o composti in materiali più o meno naturali sui quali poggiare accessori e soprammobili.  I centrini ad uncinetto sono un evergreen e vengono utilizzati come centrotavola molto spesso. Essi consentono di creare dei veri punti luce all’interno di una casa, drappeggiati su qualsiasi tipo di mobile che abbia una superficie da sfruttare.

Non bisogna avere paura di usarli a patto che venga scelta la misura giusta ed il giusto colore: dovete dare spazio alla vostra fantasia senza avere paura. Essi possono essere comprati in negozi specializzati o per la casa, ma possono allo stesso tempo essere fatti a mano direttamente sfruttando schemi e tutorial in vendita in edicola o in internet. A prescindere dal tipo di arredamento, se tendente allo scuro è necessario  puntare sempre e comunque sul colore bianco al fine di rendere più luminosa la stanza, tralasciando colori più scuri. A meno che non si abbia un arredamento total white o black and white e si voglia creare del contrasto.

Per quanto perfetto per completare l’arredamento classico, i centrini si adattano perfettamente ad essere inseriti anche in contesti moderni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>