Come comprare casa evitando l’agenzia

di Mariposa Commenta

Comprare casa

Comprare casa è forse l’impegno più complicato nella vita di una persona. Ci sono tante cose da valutare, oltre la questione economica. Dove si trova? Quanto è grande? Com’è esposta? A che piano è collocata? Ha l’ascensore o solo le scale? Ha il giardino? È ben collegata ai mezzi e al posto di lavoro? Queste sono solo alcune domande che l’acquirente si pone, cui spesso deve anche aggiungere il fatidico problema: riuscirò ad avere il mutuo? Oggi vediamo come risparmiare un po’ di soldini, evitando di passare per l’agenzia.

Come sapete ci sono dei costi quasi fissi, oltre a quello per la casa in sé, da mettere in conto: dagli allacciamenti al notaio, dalle spese catastali al perito, aggiungiamo poi le spese per l’accensione dell’ipoteca e quelle di agenzia. Allora l’agenzia si può saltare. Come si fa? Prima cose se state cercando una casa nuova (in costruzione o comunque mai abitata), la cosa migliore è rivolgersi sempre direttamente al costruttore.

Alcune imprese hanno comunque un’agenzia di riferimento, ma nel compromesso deve esserci scritto ben chiaro che le spese non sono a carico dell’acquirente. Non è vero che non le pagate, diciamo che sono comprese nel prezzo.  Considerate che mediamente questi intermediari prendono il 3 percento da chi compra e il 2 percento da chi vende. Una casa da 300 mila euro potrebbe causarvi un rincaro di 9mila euro. Sono davvero tanti.

Se invece desiderate comprare un usato, allora potete muovervi in questi modi: il famoso passaparola funziona sempre, soprattutto nei piccoli centri, l’utilizzo di alcuni siti internet specializzati (fate attenzione qui ai referenti, perché spesso ci sono delle agenzie mascherate), e i cartelli legati ai cancelli e ai portoni delle case.

In quest’ultimo caso le agenzie dovrebbero avere dei cartelli con intestazione, mentre quello di privati dovrebbero avere solo il numero dei proprietari. Siete poi sicuri di essere sulla strada giusta, quando trovate le formule: chiamare in pausa pranzo o dopo le 19. C’è da fidarsi? Non bisogna mai fidarsi di nessuno. Prima di acquistare, oltre a vedere più volte la casa, dovete chiamare un perito per farla valutare e vedere anche tutti gli aspetti negativi e poi il notaio deve fare un controllo approfondito sulla proprietà.

 

Photo Credit | ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>