Come coprire un livido

di Mariposa 0

Come coprire un livido

A volete non ci vuole niente. Basta un colpo un po’ più forte ed ecco un livido. Avete mai preso contro a uno stipite, oppure nella testata del letto. L’impressione è quella di essere stati aggrediti, a causa del segno evidente che potrà spuntare su braccia o gambe. Poi ci sono i lividi in faccia, che possono spuntare sia a causa di un piccolo incidente domestico o sportivo sia per un forte sforzo o perché un capillare si è dimostrato più debole di altri. Il risultato? Un bel livido in mezzo alla faccia.

Purtroppo questi segni, oltre a essere esteticamente brutti (assumono colorazioni tremende dal giallo al blu al viola), sono anche imbarazzanti, perché possono far pensare a violenze che in realtà non ci sono. Allora come coprirli? Prima cosa, se sono spuntati a causa di un’aggressione, vi prego di andare al pronto soccorso e di sporgere denuncia. Altrimenti procedete secondo questo consiglio.

Verificare la causa. Prima di intervenire è meglio recarsi da un medico. Se l’ematoma è molto esteso e temete anche di esservi rotti qualcosa, perché avete un gran male, probabilmente ci vorrà una lastra. Per sicurezza fatevi controllare. Se, invece, avete appena ricevuto il colpo, vi fa male ma sapete che non è nulla di grave: mettete subito del ghiaccio. Aiuterà ad anestetizzare la zona e a non farla gonfiare. Alcuni optano per un surgelato a scelta o magari per una bella bistecca.

Curare l’ematoma. Dopo aver messo il ghiaccio è bene correre subito ai ripari. Sicuramente il livido è destinato a colorarsi di un blu intenso. La soluzione è prendere una pomata specifica e iniziare a coprire la zona indicata. Non l’avete? Potreste allora usare dell’alcol: tamponate la zona con un po’ di cotone. È ovvio che dobbiate stare lontani dagli occhi. Altrimenti, aprite il vostro frigorifero, e mette un po’ di burro, proprio come fosse una crema.

Coprire l’ematoma

Dopo aver curato il vostro livido, è necessario attendere che si riassorba e potrebbero volerci dei giorni. Intanto però avrete sicuramente qualche appuntamento importante e non potete scendere come se foste appena scesi dal ring. In vostro aiuto viene il make up, che si presta perfettamente alla copertura di qualsiasi imperfezione cutanea. Prendete quindi un correttore e un buon fondotinta coprente.

Applicare il correttore. Trattate il livido come se fosse un segno di stanchezza, tipo le occhiaie. Anche in questo caso il colore blu è dato dai capillari. Quindi utilizzate un correttore. Consiglio quelli in stick perché sono più facili da utilizzare e più precisi. Dopo averlo stesso, picchiettate con le mani per coprire la parte in modo uniforme ed evitare di lasciare sbavature e imperfezioni, come grumi.

Applicare il fondotinta. Potete a questo punto scegliere tra un fondotinta compatto o in crema. Dipenderà dalla vostra pelle. In entrambi i casi, usate una spugnetta in silicone e andate a picchiettare su tutto il viso e anche nella zona interessata. Questo secondo strato dovrebbe far sparire quasi totalmente il segno. Mi raccomando siate precisi e fate in modo che non si veda lo strato di correttore.

Fard o cipria. Il trucco sarà decisamente finito solo dopo aver applicato un tocco di luce. Vi consiglio di mettere un po’ di fard o di terra per sottolineare gli zigomi, però anche la cipria va benissimo. In questo caso non dovrete lavorare, dove c’è il livido, ma applicare il prodotto normalmente. È importante per rendere il make up totalmente naturale.

Esistono poi dei cerotti che possono essere applicati sui lividi e servono per nascondere e curare, al tempo stesso, le botte. Li trovate in farmacia e per avere maggiori informazioni, consiglio sempre di rivolgersi al medico.

Photo Credits| ThinkStock

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>