Come diventare animatore turistico

di Gianni Puglisi 2

Come diventare animatore turistico

Come godersi una bella vacanza senza spendere neppure un centesimo di euro e magari mettendo in tasca qualche soldino? Semplice: diventare animatore turistico e farsi assumere in un’agenzia specializzata nel settore. Potrebbe sembrare un’impresa titanica, specie se non si ha un’esperienza nel campo dell’animazione, ma alla fine della fiera è molto più semplice di quanto possa sembrare e la richiesta è così ampia che è abbastanza facile trovare lavoro, specie nei mesi estivi, quando i villaggi vacanze si riempiono di turisti in cerca di svago.

Se il vostro sogno è quello della vacanza gratis o quello di vivere una delle esperienze più significative della vita, prendete in considerazione l’idea di darvi all’animazione e scoprite in queste poche righe come diventare animatore turistico.

Come diventare animatore turistico

Non esiste un titolo di studio specifico, anche se una buona cultura può aiutare nella ricerca di un lavoro. Bisogna avere però dei particolari requisiti, come la capacità di stare in mezzo alla gente, il sorriso sempre stampato sulle labbra, ma anche la dimestichezza con le attività richieste in un villaggio vacanze. Bisogna saper coinvolgere la clientela in attività di gruppo, siano essere relative al canto, al ballo, alla recitazione, ai giochi da spiaggia, alle gare in piscina.

Tutto fa brodo, insomma, purché si abbia la capacità di aggregare la clientela e di proporre attività che possano interessare il pubblico anche in base all’età. Un animatore turistico che si occupa di un gruppo di anziani, ad esempio, non può proporre le attività rivolte ad un pubblico di giovanissimi e viceversa.

Di grande importanza è poi la conoscenza di almeno una lingua straniera, considerando il gran numero di turisti che arrivano nel Belpaese per trascorrere le proprie vacanze. Se pensate di avere i requisiti per diventare animatori turistici, contattate una delle tante agenzie che si occupano di reclutamento e presentate un curriculum, indicando soprattutto le  vostre qualità (oltre ovviamente al titolo di studio ed alla conoscenza di una lingua straniera ed eventualmente altre esperienze nel settore).

Successivamente verrete chiamati a sostenere un colloquio, durante il quale sarete messi alla prova per verificare se siete o meno adatti a questo tipo di lavoro. A questo punto non vi resta che attendere la chiamata e preparare la valigia per una vacanza gratis e retribuita.


Commenti (2)

  1. Per quanti sono interessati a tutto ciò che riguarda l’animazione turistica, non posso che suggerire di fare un saltino su Animandia.

    Animandia.it : il portale internet di servizi per animazione turistica e spettacolo.

    http://www.Animandia.it è indicato per tutti coloro che operano in ambio dell’ animazione, del turismo e dello spettacolo.

    Su Animandia, sono presenti numerose tipologie di società del settore, si tratta di agenzie che offrono animazione e servizi turistici, ma ci sono anche aziende che si interessano di vendita online di prodotti utili per le attività di spettacolo.

    Animandia offre anche altre risorse, infatti vi si trova anche la community, una associazione senza scopo di lucro nata allo scopo di sostenere lo sviluppo del settore animazione e favorire le occasioni di lavoro tra varie professioni ad essa legate.

    Animandia community oggi rappresenta la comunità sull’ animazione turistica più numerosa del web con i suoi 68.000 iscritti tra: animatori, artisti, musicisti, ecc. e con oltre 600 aziende associate.

    La community di Animandia è accessibile previa una semplice registrazione gratuita, tra i servizi offerti citiamo: i consigli legali, una rubrica dedicata agli aspetti legislativi dell’animazione turistica, la sezione dedicata alla pubblicazione dei comunicati stampa inerenti il mondo dell’animazione e dello spettacolo, il “mercatino” per vendere e scambiare, la “bacheca corsi e varie” dedicata ai corsi e stage” e soprattutto la bacheca del lavoro, con tante offerte lavorative, riguardanti l’animazione e spettacolo sia in ambito turistico che cittadino.

    Su Animandia dunque anche chi cerca opportunità di lavoro stagionale è il benvenuto, tra le figure maggiormente ricercate citiamo:
    capo villaggio, animatori sportivi, istruttori (con brevetto), animatori miniclub, capo equipe (con esperienza), piano bar, dj, cabarettisti, fonici, coreografi, maestri di ballo, scenografi, assistenti bagnanti, ecc.
    c’è da aggiungere però che, anche se in maniera minore, non mancano le offerte di lavoro rivolte alla ricerca di personale turistico-alberghiero.

    Animandia si trova all’indirizzo: http://www.animandia.it gli interessati, sono invitati a farci visita.

    1. Grazie per la segnalazione Federico. Spero vorrai anche tu farci una buona pubblicità 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>