Come essere felici in semplici passi

di Valentina Cervelli 0

Come essere felici in semplici passi? Soprattutto dopo un anno veramente stancante e stressante si sente il bisogno di ritrovare quella che può essere definita una serenità perduta: come muoversi in modo corretto per ottenere quello che si vuole.

Come essere felici in semplici passi

Dare il giusto peso alle cose per essere felici

La prima cosa da fare, quando si vuole raggiungere la felicità è quella di analizzare la propria vita e capire se si sta facendo quello che davvero si vuole della stessa. Ci si deve porre domande sui propri bisogni e se questi siano stati soddisfatti. E nel caso la risposta sia positiva, tentare di partire da quel punto e rendersi conto di aver raggiunti l’obiettivo. Un meccanismo che dovrebbe essere innescato ogni qualvolta si voglia dare vita ad un buon proposito. Bisogna poi chiedersi di cosa si ha bisogno per sentire che si ha avuto successo nella propria vita: una volta che si è risposto a questa domanda ci si può sbloccare emotivamente rispetto a ciò che si vuole fare ma soprattutto si è fatto.

Per essere felici bisogna imparare a dare significato alla propria esistenza e questo si ottiene non pensando a come dovrebbe essere la stessa ma a cosa si potrebbe fare per raggiungerlo: è la differenza tra l’agire e il pensare che consente di poter trovare la serenità e non il rimanere fermi a contemplare quello che sarebbe stato. Senza dimenticare l’importanza delle relazioni sociali, le quali in momenti di estrema difficoltà possono rivelarsi davvero la benzina che dà modo alla vita di andare avanti: non importa che siano tenute in modo virtuale o che siano in qualche modo “modificate” da eventi straordinari come una pandemia. Basta anche scambiarsi un sorriso o delle buone parole sotto una mascherina per far sentire bene se stessi e gli altri.

In tal senso, per raggiungere la felicità, coltivare il bene che è in se stessi facendo del bene ad altri è uno degli strumenti migliori. Se si hanno degli atti di gentilezza nei confronti degli altri, gli stessi ritorneranno indietro, donando felicità e partecipando alla costruzione di un ambiente sano dove raggiungere la felicità non è un’utopia. Non è solo un approccio alla “fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te” ma anche alla “tratta l’altra parte nel modo in cui desideri essere trattato“.

Produzione di ossitocina per stare bene

Come essere felici in semplici passi

Bisogna essere presenti e aperti a se stessi e agli altri, allontanando il pregiudizio dai rapporti che si costruiscono e dalle basi che si pongono per dare vita alla propria esistenza. E’ importante concentrarsi sulle piccole cose in modo di avere una continua e costante soddisfazione con conseguente produzione di ormoni della felicità, capaci di allontanare lo stress, ma soprattutto staccarsi dal passato, in modo tale da evitare che i rimpianti possano inficiare la ricerca presente della serenità.

Tutte queste azioni sono importanti perché danno modo di favorire la produzione di ossitocina, ormone dell’amore e dell’empatia e base dello stato di quiete e felicità di una persona.o.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>