Come sanificare gli ambienti con l’ozono

di Valentina Cervelli 0

Come sanificare gli ambienti con l’ozono?  In questo preciso momento storico, dove la pandemia di coronavirus continua a colpire in modo sensibile dovunque, mantenere una corretta igienizzazione e pulizia è vitale. Vediamo insieme come fare.

Come sanificare gli ambienti con l'ozono

I benefici della pulizia con l’ozono

E’ importante comprendere che negli ambienti, che si tratti di batteri o virus, questi possono essere annidati dovunque: attraverso gli ozonizzatori è possibile sanificare vani con una relativa semplicità e in modo efficiente. Ma quali sono i vantaggi di questo approccio? Di certo l’uso di questo gas è riconosciuto come sterilizzante efficace, grazie al protocollo 24483 del 31/07/1996 del Ministero della Salute: ciò significa che la sua validità in tal senso è certificata da studi seri e validi e non sensazioni campate in aria. Anche la Food and Drug Administration americana lo considera uno strumento valido per disinfettare.

Il beneficio principale dell’uso dell’ozono per sanificare è che a differenza di altri gas esso è in grado di eliminare distruggendole, batteri, funghi, muffe e virus  e tutto questo senza inquinare l’ambiente perché ad essere utilizzato come agente pulitore è un gas natura e già presente in natura che dopo la sua azione tende a trasformarsi in ossigeno. Tra le altre cose si tratta di uno strumento di igienizzazione valido perché capace di entrare e agire anche nelle fibre dei tessuti delle tende, dei materassi ma anche di divani e tappeti. E non lascia particolari odori, altra peculiarità importante.

Attenzione alle controindicazioni

Come sanificare gli ambienti con l'ozono

Sebbene si tratti di un metodo abbastanza sicuro, sanificare con l’ozono gli ambienti non è sempre privo di controindicazioni.  Se non si usano in modo corretto infatti le apparecchiature per la pulizia vi è il rischio che sotto alcune condizioni si trasformi in sostanze tossiche per l’organismo che inalate in grandi quantità potrebbero con il tempo creare danni ai polmoni. Motivo per il quale non solo sarebbe meglio proteggersi con mascherine o affidare la sanificazione con l’ozono ad esperti ma partire dal presupposto che non si può andare al risparmio.

Per una corretta pulizia degli ambienti con questo gas è importante acquistare un ozonizzatore dotato di programma di accensione e spegnimento, n e settato in modo tale che si possa evitare l’accumulo di sostanze tossiche per l’organismo. Riuscire in tale obiettivo e usando questo tipo di strumento non si avrà più  bisogno di nessun prodotto chimico o disinfettante. L’importante, come già anticipato, è farsi aiutare da squadre esperte o acquistare dei dispositivi a norma che sappiano evitare tutte le possibili problematiche legate a conseguenze di un uso non corretto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>