Come preparare zaino per gita in montagna

di Valentina Cervelli 0

Come preparare uno zaino per una gita in montagna? Che si tratti di una vacanza con escursione o una semplice gita di due giorni, preparare al meglio questo accessorio con ciò che può servire è assolutamente necessario.

 

Come preparare zaino per gita in montagna

Preparare uno zaino che risulti comodo

Soprattutto quando si viaggia con dei bambini riuscire a preparare uno zaino per la montagna che possa mettere a disposizione tutto ciò di cui si può aver bisogno deve essere il primo dei passi di tutto l’iter di preparazione. Altro fattore di cui tenere conto è senza dubbio la necessità di comporlo in modo tale che possa contenere tutto senza fare male alla schiena. Ecco quindi che la prima cosa da fare è quella di inserire i vari elementi in base al tipo di percorso che si ha intenzione di fare.

Se la passeggiata avverrà lungo un sentiero facile si potranno inserire i capi più pesanti nella parte in alto dello zaino e quindi ovviamente per ultimi: in caso contrario si dovrà fare l’opposto, ovvero mettere le cose più pesanti nella parte che dovrebbe poggiare sulla schiena in modo da rendere l’esperienza il più confortevole possibile.  Attenzione: lo zaino per la montagna deve essere preparato anche tenendo conto di tutte le potenziali difficoltà che si potrebbero riscontrare nel corso dell’escursione. Ecco quindi che tutti gli accessori e oggetti che potrebbero servire in caso di emergenza devono essere messi vicini alla schiena: cibo in appositi sacchetti, fornello da campeggio, borraccia dell’acqua. Tutto deve essere adeguatamente conservato e protetto.

Spazio ben organizzato con elementi necessari

Come preparare zaino per gita in montagna

Lo spazio che si viene a creare dopo aver messo i suddetti elementi, è importante che sia riempito con tutte quelle cose che hanno un peso medio come una giacca più pesante. A prescindere da tutto vi sono poi degli oggetti che devono essere considerati immancabili: come la protezione solare, gli integratori, i contenitori degli occhiali, la mappa e barrette energetiche per ricaricare. Tutti questi elementi devono essere di facile accesso nello zaino.

Nonostante alcuni zaini posseggano dei moschettoni per agganciare degli oggetti all’esterno è consigliabile evitare di usarli perché elementi esterni appesi possono rappresentare un problema e ferire involontariamente. Il consiglio? Recuperare la maggior parte dell’attrezzatura in negozi specializzati.

E’ importante comporre lo zaino in base alle esigenze di chi dovrà sfruttarlo, sceglierlo in modo tale che si adatti perfettamente all’altezza e alla corporatura di chi deve trasportarlo. Non devono poi mancare medicinali, kit di pronto soccorso e quant’altro possa rivelarsi utile in caso di bisogno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>