Come fare colazione per risvegliare il metabolismo

di Valentina Cervelli 0

Come fare colazione per risvegliare il metabolismo? Si dice sempre che questo pasto è il più importante della giornata: regolarsi in maniera adeguata seguendo alcuni piccoli consigli può aiutare l’organismo a comportarsi meglio e le persone a rimanere in forma senza troppo sforzo.

Come fare colazione per risvegliare il metabolismo

Cornetto e cappuccino non adatti a colazione sana

Per quanto non faccia troppo piacere sentirlo dire la classica colazione italiana fatta di cappuccino e cornetto non è il massimo per apporto nutrizionale, non essendo in grado di sostenere l’organismo con i giusti nutrienti. Errore evitabile se si vuole rimanere in buona salute sul lungo periodo: non bisogna infatti dimenticare che la colazione è particolarmente importante per via del fatto che dopo le ore di digiuno notturno il corpo è pronto per fare il carico di energia corretta da bruciare nel corso della giornata. Gli esperti in nutrizione evidenziano come la stessa dovrebbe contenere il 30% dell’apporto calorico quotidiano e nel caso si segua una dieta di circa 1500 calorie, per fare un esempio, essa dovrebbe apportarne all’organismo almeno 300-400.

Una colazione basata su biscotti e brioche, a base di un solo elemento e per di più carico di zuccheri non è da considerare equilibrata: si dovrebbe cambiare la frequenza e l’abbinamento dei cibi puntando a una varietà di nutrienti (carboidrati, proteine, vitamine) dando spazio a diverse tipologie di alimenti.

Come risvegliare il metabolismo

Come fare colazione per risvegliare il metabolismo

Come dare vita quindi a una colazione atta a risvegliare il metabolismo? La prima cosa è dare spazio a latte, cereali e frutta se possibile. In alternativa al latte si può puntare allo yogurt che non solo è buono dal punto di vista dei macro ma riesce a dare il giusto senso di sazietà che consente alla persona di evitare di esagerare a tavola con gli altri pasti e con gli spuntini. Si possono mangiare fette biscottate o biscotti ma è meglio siano integrali perché dotate di un indice glicemico più basso e di conseguenza consentono lo sfruttamento di zuccheri a lento rilasci

In questo caso quindi si può aggiungere una marmellata senza zuccheri che aiuti a dare maggiore energia senza scombinare calorie e sostanze utili. La frutta deve essere contemplata nella colazione “stimola” metabolismo perché in grado di apportare sali minerali, fibre, antiossidanti. Si può optare anche per una colazione salata a base di pane e bresaola o pane e ricotta con una spremuta di frutta o ancora a base di uova sode, tre mandorle e della frutta fresca.

Il segreto è quello di dare anche alla colazione una varietà di nutrienti perfetta dal punto di vista energetico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>