Come fare lo sciroppo di zucchero in casa

di Valentina Cervelli 0

Come fare lo sciroppo di zucchero in casa? Questo alimento può rappresentare la base di tantissime ricette della cucina italiana e più nello specifico della pasticceria: sebbene venga venduto in tutti i supermercati, prepararlo personalmente può risultare talvolta più comodo e più gustoso.

Come fare lo sciroppo di zucchero in casa

Come preparare lo sciroppo di zucchero

Senza contare che si tratta di una preparazione davvero economica da realizzare: esso può essere tra le altre cose conservato in frigorifero all’interno di un barattolo in modo tale da poterlo utilizzare in qualsiasi momento, ogni qual volta ce ne fosse bisogno. Alla base della sua realizzazione ci sono due ingredienti semplici e facilmente reperibili in casa: acqua e zucchero. Per preparare lo sciroppo in casa dovremmo utilizzarli con un rapporto di 2:1 e quindi usare 100 ml di acqua per 200 gr di zucchero che dovranno essere inseriti all’interno di un pentolino con una fiamma medio/bassa: si tratta di un passaggio importantissimo dato che con un maggiore calore si otterrebbe dello zucchero caramellato.

Appena gli ingredienti vengono messi sul fuoco bisogna avere cura di mescolare con un mestolo di legno in attesa che lo zucchero si sciolga e che il composto inizi a bollire: appena questo accade è necessario abbassare ancora di più la fiamma e lasciare cuocere ancora per altri due minuti. Quel che si ottiene è un composto liquido dolce dove lo zucchero non è più visibile. Si tratta di una preparazione semplice da eseguire con accortezza che può essere fatta anche con lo zucchero di canna o aromatizzando a piacere aggiungendo ingredienti al pentolino.

Come usare lo sciroppo di zucchero

Come fare lo sciroppo di zucchero in casa

Lo sciroppo di zucchero fatto in casa, come già anticipato, può essere utilizzato in tanti modi differenti. Esso ad esempio può essere usato per la pastorizzazione delle uova poco dopo la sua preparazione per fare una gustosa crema per tiramisù o altri dolci: ovviamente deve essere caldo e non bollente per evitare la cottura delle uova.  Può essere utilizzato ancora come dolcificante nelle glasse, sulla frutta in macedonia e può divenire ingrediente di bagna analcolica per dolci.

Può essere utilizzato anche come ingrediente nei cocktail, anche se in questo caso si parla di simple syrup e la ricetta cambia leggermente rispetto a quella dello sciroppo originale: in questo caso infatti le proporzioni sono 1:1 e quindi a 100 g di zucchero corrispondono 100 ml di acqua. Insomma, questo alimento così semplice nella preparazione può davvero arricchire ricette differenti: prepararlo in casa assicura l’utilizzo di un prodotto fresco e gustoso privo di qualsiasi tipologia di conservante.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>