Come fare meditazione in casa

di Valentina Cervelli 0

Come fare meditazione in casa? Il luogo dove si abita, se si riesce ad organizzarsi nel modo migliore, è forse il luogo più adatto per concentrarsi e rilassarsi attraverso questa pratica diffusa e utilizzata da anni per trovare benessere duraturo.

Come fare meditazione in casa

Di solito il momento migliore per decidere di dedicarsi alla meditazione all’interno della propria abitazione è il momento in cui ci si rende conto che ciò che accade intorno rischia di risucchiare tutta la forza che si possiede.  E’ precisamente quello il segnale che si deve cogliere per organizzarsi e iniziare con il proprio percorso di meditazione in casa.

 

Angolo tranquillo

Meditazione significa anche prendersi tempo per se stessi e ciò non è possibile se non si riesce a stare da soli. Ecco quindi che per lasciarsi andare alle gioie di questa pratica sono due le soluzioni: la propria camera da letto e la ricerca di un angolo di casa tranquillo e che possa tenere lontane le distrazioni. Se si hanno dei figli ciò può sembrare impossibile: eppure in tale caso basta semplicemente coinvolgere gli stessi fin da piccoli nell’attività: anche loro ne trarranno beneficio.

Respirazione controllata

Sono molte le forme di meditazione delle quali usufruire: solitamente partire dalla gestione del respiro in modo controllato è quella più facile da applicare e rendere propria perché può essere essenzialmente condotta dovunque. Ed in qualsiasi posizione: questo consente alla persona di riuscire a gestire le proprie paure e le proprie ansie con un  maggiore controllo. E bastano dai 3 ai 10 minuti per trarre benefici dalla questa pratica.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>