Come fare ginnastica a 60 anni in casa

di Valentina Cervelli 0

Come fare ginnastica a 60 anni in casa? Ogni momento è buono per muoversi e fare attività fisica, soprattutto se questo significa stare bene e in salute. E tanto quanto per i più giovani, per lavorare sul proprio organismo in casa serve avere tanta buona volontà e qualche attrezzo.

Come fare ginnastica a 60 anni in casa

Ginnastica in casa possibile anche in età avanzata

Non c’è quasi mai bisogno di dotarsi di macchine ultratecnologiche che trasformino la propria abitazione in una palestra, soprattutto dopo una certa età nella quale diventa basilare sì muoversi ma farlo nel modo giusto. Non si hanno bilancieri? Si possono sfruttare le bottiglie di plastica d’acqua da mezzo litro al loro posto e in questo modo tonificare le braccia e la pallina da tennis può essere un valido aiuto con gli esercizi giusti per rassodare l’interno coscia.

In fin dei conti il workout casalingo si basa essenzialmente su esercizi a corpo libero, fattore che rende necessario, per allenarsi una tenuta confortevole, magari composta da una tuta, da leggings e scarpe da ginnastica: un fitness tracker dotato di cardio-frequenzimetro per tenere sotto controllo il battito del cuore e un tappetino antiscivolo. Non deve poi mancare un dispositivo elettronico sul quale verificare gli esercizi da fare attraverso un tutorial.

Quando si supera la soglia dei 60 anni e si vogliono eseguire esercizi in casa è bene selezionare video registrati da esperti che riguardino programmi di allenamento soft, più adatti a una persona non più giovanissima, anche al fine di evitare potenziali infortuni. È importante ricordare che prima d’iniziare ad allenarsi è necessario riscaldare bene i muscoli, magari eseguendo qualche minuto di camminata per casa capace di far partire la “macchina” rappresentata dal corpo umano al meglio.

Esercizi da fare in casa dopo i 60 anni

Come fare ginnastica a 60 anni in casa

Tra gli esercizi che possono essere fatti in casa vi è lo stretching, perfetto per allentare la tensione muscolare: di solito si tratta di una serie di esercizi da eseguire in piedi o sul tappetino per distendere la muscolatura e di conseguenza migliorare la flessibilità del corpo. Vi è poi lo skip, una sorta di marcia-saltello-corsa sul posto necessaria per riattivare la muscolatura delle gambe, dei glutei e delle braccia: queste infatti vengono mosse in maniera alternata agli arti inferiori.

Vi sono poi i plank, esercizio perfetto per ottenere una pancia piatta e rassodare il corpo in generale: per eseguire questo esercizio  basta distendersi tappetino antiscivolo, con l’addome rivolto verso il basso e piegando i gomiti a 90°. Sulla superficie dovranno essere appoggiati solo gli avambracci, le mani e le punte dei piedi. Il massimo sarebbe rimanere in questa posizione per circa cinque minuti, ma è consigliabile progredire pian piano con il tempo onde evitare di farsi male.

Altro esercizio che può essere fatto, in casa a 60 anni, sono gli affondi, perfetti per rafforzare gli arti inferiori:da in piedi, si deve allungare una gamba in avanti mentre l’altra la si piega in modo che il ginocchio sfiori il pavimento mantenendo il busto ben fermo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>