Come fare un tatuaggio all’henné

di Mariposa 0

Come fare un tatuaggio all'henné

Il tatuaggio è davvero un vezzo estivo, ma ovviamente non tutti hanno il coraggio di incidere la loro pelle con un disegno permanente. È possibile, infatti, scegliere un tatuaggio non definitivo all’hennè. Ci sono tanti negozi che realizzano questi particolari (e provvisori) decori oppure affidarsi – sulla spiaggia o sul lungo mare – ai cosiddetti artisti di strada.

È bene fare una riflessione: l’hennè può essere pericoloso per molte persone, perché è spesso la causa di violente reazioni. Prima quindi di farvi un tatuaggio fate uno skin test, per essere sicuri di non aver problemi. Inoltre, evitate di farvi dipingere proprio sotto il sole, magari in riva al mare, con la pelle sporca di sabbia e salsedine. Piccole accortezze per evitare rash cutanei.

Esiste poi un modo anche per farlo a casa. Di cosa avete bisogno? Acquistate dell’hennè in polvere e diluitelo con dell’acqua (due cucchiai per mezzo bicchiere), aggiungete del succo di limone e mescolate bene. Deve essere un composto un po’ denso e gelloso. Dopo averlo fatto riposare per circa mezz’ora, siete pronti per l’utilizzo.

Fate conto di dipingere con i colori ad olio, utilizzando il colore in purezza. Prendete un pennellino e incominciate la vostra decorazione. In realtà l’oggetto più comodo è l’utilizzo di una minuscola siringa: il disegno vi apparirà in rilievo. È tutto normalissimo non dovete preoccuparvi di nulla.

Una piccola accortezza: disegnare a secco è molto complicato. La pelle non è un foglio, ha delle imperfezioni, alcuni punti poi possono non essere un po’ tondeggianti. Come fare a realizzare un progetto armonioso? Ovviamente disegnandolo prima su della carta velina e poi riportandolo nel punto desiderato, per esempio una caviglia, con dei pennarelli ad acqua.

Il vostro tatuaggio sarà pronto dopo circa 12 ore, quando la parte in superficie sarà totalmente rimossa e resterà il disegno. Quanto dura? Dicono circa due settimane, ma se vi lavate tutti i giorni o siete al mare, potrebbe sparire anche prima.

Foto Credit| ThinkStock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>