Come migliorare la qualità del sonno

di Gianni Puglisi 0

Come migliorare la qualità del sonno

Tutte le persone hanno bisogno di dormire. Il sonno è un processo di riparazione che promuove il corretto funzionamento del corpo e può migliorare la qualità della nostra vita. Il sonno non è da sottovalutare in quanto è una parte essenziale della vita. In questo articolo vi aiutereremo a rivedere la vostra “igiene del sonno” (un termine usato per indicare quello che si fa prima e durante il sonno) e vi suggeriremo dei modi per migliorarlo.

Fase 1: La vostra camera da letto deve corrispondere ai vostri gusti per permettervi di dormire in un ambiente tranquillo ed in cui vi sentite a vostro agio. Le cattive abitudini del sonno possono essere risolte se si è disposti a controllare quello che fate prima di andare a dormire, compresi tutti i fattori. Uno dei più grandi errori che le persone fanno è interferire con il loro sonno facendo altre attività in camera da letto, diverse dal dormire o dal sesso. Se usate la vostra camera da letto come camera principale durante il giorno, ad esempio per il vostro lavoro o studio, le probabilità di dormire poco diventano piuttosto elevate. Le camere da letto dovrebbero essere progettate, decorate e utilizzate principalmente per il sonno e/o il sesso. Televisori, computer e altre distrazioni non dovrebbero essere lì.

Fase 2: Avere un sonno regolare e la sveglia sempre allo stesso orario possono aiutare a migliorare la qualità del tuo sonno. Rivedere le attività rituali prima di coricarti. Andare a dormire dovrebbe essere un processo mediante il quale si inizia a disimpegnarsi dal mondo per entrare nel sonno. Avere un sonno regolare (per quanto umanamente possibile) imposterà una routine gradita al vostro fisico.

Fase 3: Evitare cibi piccanti, la caffeina, zucchero e alcool almeno 4-6 ore prima di andare a dormire.

Fase 4: Sviluppare un programma di allenamento regolare. Una corretta attività fisica e nutrizione contribuiranno ad aumentare i ritmi del sonno. Tuttavia, evitare di fare esercizi due ore prima di dormire, poiché ciò può stimolare il corpo e rimanere più attivo.

Fase 5: Stabilire un rituale precedente all’andare a dormire, che contribuirà a focalizzarvi sul sonno. È possibile provare la preghiera, la meditazione, la lettura o la respirazione profonda ed il rilassamento. Il rituale è personale e ognuno lo sceglie per sé.

Fase 6: Eliminare rumori e luci che possano distrarre.

Fase 7: Si consiglia di tenere un registro con i dettagli del sonno, abitudini e miglioramenti. Questo può essere usato e rivisto ogni volta che ci sono problemi con il sonno per vedere cosa è cambiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>