Come non scottarsi al mare

di Giulia Tarroni 0

I primi caldi sono arrivati ed ecco che nel fine settimana, chi può, corre al mare. Ma attenzione al sole, che anche se meno intenso rispetto al solleone di luglio e agosto, rischia di portare scottature alla pelle se non si fa attenzione. Ecco allora qualche consiglio utile per non scottarsi al mare, nelle prime esposizioni al sole.

Come non scottarsi al mare

Evitate le ore più calde della giornata per stare al sole, soprattutto se sono le prime volte che andate e la vostra pelle è ancora piuttosto bianca: rischiereste se no che i raggi solari brucino il primo strato cutaneo, favorendo la comparsa di rossore e dolore.

Scegliete una protezione adeguata: fatevi consigliare dal vostro rivenditore di fiducia, scegliendo un complesso protettivo alto per le prima esposizione, che man mano andrà abbassandosi con le successive, e ricordatevi di applicarla sulla pelle almeno mezzora prima di andare in spiaggia. Per il viso occorrerà un prodotto specifico, dato che la pelle in quella zona è più sottile e delicata. Per mantenere poi la pelle elastica e delicata via libera a frutta e verdura fresca, assunzione di liquidi in buona quantità e vaporizzazione su viso e corpo di acqua fresca.

Un mito da sfatare: anche nelle giornate nuvolose ci si può scottare. Non dimenticate di darvi la protezione anche se le nuvole invadono il cielo, ed anche se state sotto l’ombrellone: i raggi oltrepassano la stoffa! Infine un ultimo consiglio: prima e dopo l’esposizione al sole niente prodotti contenenti alcool, che rischiano solo di irritare ulteriormente la pelle.

foto credit Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>