Come organizzare la propria scrivania

di Valentina Cervelli Commenta

Come organizzare la propria scrivania? Che ci si trovi a doverlo fare per motivi di arredamento o perché sia arrivata l’ora di eseguire alcuni cambiamenti, eseguire in modo corretto questo task diventa basilare per poter sfruttare al massimo questo particolare ambiente.

La scrivania è il centro di tutto a prescindere dalla grandezza dello studio e di conseguenza riuscire a sistemarla nel miglior modo possibile è senza dubbio un discreto passo in avanti. La prima cosa da fare è scegliere la scrivania giusta in base ai propri desideri ed alle proprie esigenze: importante diventa quindi scegliere in base a quello che sarà il suo utilizzo. Ci si può ovviamente adattare, ma rimane comunque primario eseguire una selezione in base al tipo di attività che si dovrà affrontare: essa deve dare modo alla persona di organizzare i propri spazi nel modo in più consono e quindi non “risparmiare” sulle sue caratteristiche “fisiche”.

Ecco quindi che verificare lo spazio che si ha a disposizione e scegliere un mobile il più possibile ampio e comodo da sfruttare diventa basilare. Lo stile è qualcosa che verrà poi da sé: chi ama il classico punterà sul legno, mentre chi ama il moderno punterà su linee decise e materiali innovativi. Una fonte di luce dovrà essere poi scelta e posizionata in modo di non “rovinare” lo spazio di manovra della persona e lo stesso ragionamento dovrà essere fatto per ciò che concerne la cancelleria ed i dispositivi elettronici di cui si avrà bisogno. La parola d’ordine deve essere comodità con un pizzico di versatilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>