Come pulire il materasso in quattro fasi

di Valentina Cervelli 0

Come pulire il materasso in quattro fasi? Arriva un momento nella vita di tutti nel quale è necessario igienizzare in maniera approfondita il proprio materasso e il letto in generale: scopriamo insieme come farlo.

Come pulire il materasso in quattro fasi

Lavare anche i cuscini alle giuste temperature

Ovviamente il primo passo sarà quello di cambiare le lenzuola e lavarle, avendo cura di lavare e disinfettare anche il piumino e il copripiumino se si è in inverno e i cuscini di estate. Prima di decidere cosa mettere in lavatrice o meno è importante verificare tutte le istruzioni di lavaggio, scegliendo le giuste temperature. Per ciò che concerne l’asciugatura se è possibile è da preferire il mettere ad asciugare tutto al sole e all’aria aperta: questo perché i raggi UV hanno un’azione disinfettante nei confronti di germi e batteri. Per ciò che concerne i cuscini, essi andrebbero lavati in base alla loro composizione: per fare un esempio quelli in materiale viscoelastico non possono essere messi in lavatrice e quindi più in generale si può procedere nel lavaggio della copertura protettiva esterna.

Fatto ciò arriva il momento di dedicarsi direttamente al materasso: sicuramente si troveranno delle macchie secche e, per ottenere una igenizzazione perfetta di questo accessorio, è necessario eliminarle. Il consiglio per pulire le macchie secche dal materasso è quello di utilizzare una miscela che si può preparare in casa con due terzi di acqua ossigenata e un terzo di sapone liquido. Il composto deve essere mescolato fino a che non apparirà schiuma all’interno del contenitore e aiutandosi con una spazzola pulita che verrà immersa nel sapone si potrà provvedere allo strofinamento delle macchie in modo delicato.

Macchie di diversa tipologia sul materasso

Come pulire il materasso in quattro fasi

Per eliminare eventuali residui una volta che la macchia sarà scomparsa bisognerà passare sopra alla superficie un panno pulito e leggermente umido. Attenzione particolare deve essere posta se il materasso è in memory foam: bisogna evitare di utilizzare troppo liquido e nel caso non si abbia tempo di far asciugare il tutto all’aria e ben optare per un phon, ma alla potenza più bassa.

Se le macchie che devono essere rimosse dal materasso sono di tipo biologico, di qualsiasi tipo, si ha bisogno di agire con un detergente enzimatico: questo dovrei essere spruzzato su un panno che dovrà poi essere strofinato leggermente sulla macchia e lasciato a riposare tra i dieci e i quindici minuti. Per risciacquare dovrà essere usato un altro panno inumidito con acqua fredda. Una volta pulita la superficie si può passare alla deodorazione del materasso a meno che non si vogliono utilizzare degli specifici spray presenti in commercio si può utilizzare un rimedio naturale perfetto: bicarbonato di sodio. Basta inserire 200 grammi di bicarbonato di sodio dentro una bottiglia, mescolare e spruzzare sul materasso. Trascorsa un’ora di tempo, nella quale il bicarbonato avrà fatto il suo effetto, si potranno rimuovere i residui dalla superficie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>