Come pulire le secrezioni degli occhi del cane

di Valentina Cervelli 0

Come pulire le secrezioni degli occhi al cane? Per il sopravvenire di infezioni o altre problematiche simili il migliore amico dell’uomo potrebbe necessitare assistenza da questo punto di vista: scopriamo insieme come regolarci per il suo bene.

Come pulire le secrezioni degli occhi del cane

Prendersi cura degli occhi del cane

Prendersi cura del proprio amico a quattro zampe ed eliminare dagli occhi del cane le secrezioni in eccesso è uno degli atti più importanti che il padrone può mettere in atto per il proprio animale e la ragione di ciò sta nel fatto che l’eccessiva lacrimazione ma soprattutto la creazione di incrostazioni può indicare che alla base di questa manifestazione vi sia una patologia che necessiti del veterinario. Al fine di preservare la salute del cane, pulire i suoi occhi può aiutare a prevenire problemi in futuro.

Informarsi ed essere coscienti di potenziali problemi specifici agli occhi in base alla razza del cane rende più agevole per il padrone sapere come muoversi. Un esempio? Le razze come il carlino, bulldog, boxer e pechinese caratterizzati da testa brachicefala tendono a causa della forma piatta del loro muso, dei bulbi protusi e delle orbite poco profonde, ad avere una maggiore produzione di secrezioni oculari o disturbi legati alla lacrimazione. O ancora, terrier, beagles, San Bernardo e cocker spaniel sono soliti in molti casi vittime di un disturbo chiamato “occhi a ciliegi” caratterizzato dal prolasso della ghiandola della membrana nittitante.

Come lavare gli occhi del cane

Come pulire le secrezioni degli occhi del cane

Come già indicato possono essere diverse le cause dell’eccessiva lacrimazione e variano da infiammazioni ed allergie fino ad arrivare a tumori o altre patologie: una visita dal veterinario potrà togliere ogni dubbio.  Quel che il padrone deve tenere da conto è che molti cani provano disagio nel farsi pulire gli occhi: motivazione per la quale è bene che l’operazione venga eseguita da persone di cui si fidano.  Per pulire gli occhi del cane bisogna inumidire una spugna morbida o un panno con acqua a temperatura ambiente ed una volta strizzata per bene l’acqua in eccesso si deve passare alla rimozione delle secrezioni attraverso movimenti leggeri.

Di per sé l’atto è molto semplice a patto che si evitino errori importanti e pericolosi: prima di tutto non bisogna usare acqua troppo calda o troppo fredda. Non bisogna poi usare tovaglioli ed asciugamani di carta che potrebbero rompersi e lasciare residui pericolosi per gli occhi del cane. Per evitare di sbagliare è consigliato, in base alle indicazioni del veterinario, pulire gli occhi del cane con soluzioni oculari sterili appositamente prodotte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>