Come riciclare gli avanzi dei dolci natalizi

di Daniela 0

Come riciclare gli avanzi dei dolci natalizi

Sembra ieri che iniziavamo a pensare al Natale e ai pranzi delle feste e invece il periodo festivo è già finito; come ogni anno ci ritroviamo, però, gli avanzi di molti dolci di Natale, ormai non più graditi nella loro versione naturale. Di buttarli non se ne parla, quindi, bisogna trovare un modo per riciclarli il che, essendo dolci, non è affatto difficile. Oggi vi presentiamo alcune ricette per riciclare i dolci delle feste, come panettone, pandoro, torrone e ricciarelli.

Come riciclare il panettone

Ci sono tanti modi per riciclare il panettone, anzi, per molti il pensiero del riciclo di questo dolce non si pone proprio in quanto lo mangiano a colazione insieme al latte; tuttavia ecco un modo molto gustoso per rinverdire il panettone, ampiamente consumato al naturale durante le feste, ovvero realizzare delle coppette di panettone con panna.

Procuratevi 250 g. di panettone, 200 ml di panna montata, un bicchiere di latte, del caffè e 50 g. di gocce di cioccolato. Mescolate il caffè con il latte e poi tagliate il panettone in pezzetti e bagnatelo nel caffelatte e riempite a metà delle coppette dal bordo alto a con il composto di panettone e lasciate riposare in frigo per due ore. Trascorso il tempo di riposo e prima di servire a tavola, riempite la parte rimasta vuota delle coppe con la panna montata e decorate con le gocce di cioccolato.

Come riciclare il pandoro

Se vi siete stancati, si fa per dire, del classico pandoro semplice e impreziosito solo dallo zucchero a velo provate a renderlo più gustoso facendo diventare ripieno. Procuratevi un pandoro, 200 g. di mascarpone, due uova fresche, 50 g. di zucchero e tre tazzine di caffè.

Mescolate lo zucchero e i tuorli delle uova a spuma, tenendo da parte gli albumi che monterete a neve per unirli al mascarpone e alla crema di zucchero e tuorli; mescolate bene il tutto. Tagliate il pandoro a fette alte circa cinque o sei centimetri che andrete ad inzuppare nel caffè; a questo punto “ricostruite” il pandoro alternando uno strato di crema tra una fetta e l’altra, facendo finire il dolce con lo strato di crema e, infine, spolverate con il cacao amaro.

Come riciclare gli avanzi dei dolci natalizi

Come riciclare il torrone

Anche il torrone, che fra tutti i dolci natalizi sembra il più difficile da riciclare, può essere usato come ingrediente per preparare dei gustosissimi dolci, come ad esempio la torta al torrone. Per realizzare questa bontà servono: 200 g. di torrone, 300 g. di farina, 250 g. di zucchero, 5 uova. 3 dl. di latte, una bustina di lievito per dolci e dell’olio extravergine d’oliva.

Per prima cosa riducete il torrone in briciole fini usando il mortaio o il robot da cucina; sgusciate le uova e unitele in una ciotola lo zucchero che andrete a lavorare bene con una frusta fino ad ottenere un composto spumoso. Versatevi la farina, il latte intiepidito e l’olio e continuate a mescolare; infine aggiungete all’impasto il lievito e il torrone sbriciolato. Versate il tutto in una teglia imburrata e cuocete in forno a 180° per circa mezz’ora, dopodiché sfornate e servite la torta al torrone tiepida.

Come riciclare i ricciarelli

Se vi sono avanzati delle scatole, o anche solo alcuni dei ricciarelli, i tipici biscotti natalizi toscani, potete usarli per preparare un’insolita torta di mele. Prendete una base di pasta frolla e stendetela in una teglia, sbriciolate in ricciarelli e sistemateli sopra alla pasta frolla. A parte sbucciate tre grandi mele e affettatele molto sottilmente e mettetele all’interno di una ciotola e incorporate un vasetto di confettura di albicocche e mescolate il tutto.

Spalmate il composto di confettura e mele sopra ai ricciarelli nella pasta sfoglia e poi infornate a temperatura di circa 180°, e lasciate cuocere fino a quando vedrete la pasta frolla diventare dorata. Infine sfornate, fate raffreddare e servite così oppure accompagnando il dolce con una pallina di gelato alla vaniglia.

 

Photo Credit: Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>