Come scegliere l’animale domestico più adatto

di Valentina Cervelli 0

Come scegliere l’animale domestico più adatto? Che si viva da soli o si sia una famiglia numerosa, talvolta il bisogno di avere la compagnia di compagno a 4 zampe si fa così prorompente da far decidere di compiere il grande passo: vediamo insieme come regolarsi.

Come scegliere l'animale domestico più adatto

Spazio e tempi importanti per scegliere l’animale domestico

Quando si decide di adottare o acquistare un animale domestico, prima di eseguire qualsiasi scelta è consigliato pensare bene all’evoluzione di due importanti fattori: spazio e tempo. Potenzialmente ogni abitazione può essere adatta ad ospitare un animale, ma prima di selezionare genere e razza, valutare la sufficienza della metratura per tutti diventa basilare. Se si ha a disposizione un appartamento di piccole dimensioni di certo non si potrà adottare un San Bernardo: sia gli umani che l’amico a quattro zampe ne soffrirebbero. E lo stesso ragionamento deve essere fatto per ciò che riguarda i tempi: se non si passa molto tempo all’interno dell’abitazione, non si dovrebbero scegliere animali che possono soffrire di sindrome di abbandono o simili problemi. La scelta deve essere quindi ponderata in maniera ottimale, trovando il compromesso perfetto tra la propria voglia di poter avere un animale domestico e le esigenze dello stesso, le quali devono essere messe al primo posto.

Quale tipo di animale domestico scegliere

Come scegliere l'animale domestico più adatto

La prima scelta della maggior parte delle famiglie si snoda tra il cane ed il gatto: effettivamente entrambi si sono rivelati nei secoli delle ottime compagnie per l’uomo. Se si vuole optare per il cane è importante tenere conto dell’effettivo tempo che si passa in casa e di quanto si possa fare fronte alle esigenze dello stesso: passeggiata e giusta alimentazione devono essere assicurate al fine di non far soffrire l’animale. A prescindere dalle esigenze personali il gatto può essere considerata la scelta migliore per coloro che hanno molti impegni: i felini infatti si affezionano molto ma allo stesso tempo mantengono una forte indipendenza che consente loro di non aver problemi a rimanere soli in casa. Entrambi possono essere adottati in canile o presso associazioni dedicate. E se non molti se la sentono di avere a che fare con dei rettili, quella dei roditori è un’altra specie che riesce ad essere indipendente ed al contempo molto affettuosa, in particolare prendendo in considerazione cavie peruviane e conigli: animali che possono sembrare schivi al primo sguardo ma che se si affezionano sono in grado di dare moltissimo al padrone, al pari di cani e gatti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>