Come scoprire l’allergia ai gatti

di Marco 0

Come scoprire l'allergia ai gatti

I gatti sono gli animali domestici più comuni nelle case di milioni di persone, per questo è importante sapere se si è allergici ai peli di gatto, in modo da partire prevenuti quando vi recate in casa di qualcuno che ne ha uno in casa. La glicoproteina è il più comune tra i cinque allergeni conosciuti determinati dai gatti. Questa viene secreta attraverso la saliva, e può entrare attraverso la pelle umana. Di seguito qualche consiglio per scoprire se siete allergici ai gatti.

Sintomi

Il primo sintomo che sorge in occasione di allergia è il prurito al naso, seguito da mani o piedi che si gonfiano, lacrimazione, ostruzione nasale, mal di gola, tosse, prurito o sibilo. Se uno o più di questi sintomi compaiono quando si è in presenza di gatti, o in una zona frequentata da gatti, è quasi certo che ne siete allergici.

Una volta fatta questa scoperta, consultare un medico spiegandogli i segni e i sintomi. Lui vi invierà presso uno specialista allergologo che vi sottoporrà ad alcuni test cutanei. Una volta confermata l’allergia, il medico consiglia un antistaminico o altri farmaci antiallergici per alleviare i sintomi. La cosa importante rimane comunque rimanere lontani dai gatti. Se non avete gatti in casa, evitate di prenderne uno e se vi recate a casa di qualcuno che ne ha uno, chiedete di tenerlo chiuso in una stanza quando siete presenti voi. Se invece ne avete uno in casa, non lo abbandonate, ma se non potete o non volete regalarlo a qualche vostro parente o amico, potete prendere delle precauzioni.

Ad esempio può essere sufficiente che il gatto non entri nella vostra camera da letto. Inoltre è possibile fare il bagno regolarmente al gatto per ridurre la diffusione degli allergeni, mantenere la vostra casa sempre pulita per rimuovere i peli, ed assicurarsi di lavare sempre le mani prima di toccare il viso o la pelle. Infine potete anche provare a ridurre al minimo le reazioni allergiche, scegliendo un gatto femmina invece di un maschio. La ricerca ha scoperto che i gatti femmina portano meno allergeni dei maschio della stessa specie; in alternativa potete valutare anche diverse specie di gatto dato che alcune, con particolare pelliccia e saliva, possono risultare meno problematiche di altre per la vostra allergia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>