Come usare Twitter

di Andrea 1

Come usare Twitter

Da qualche settimana a questa parte, complice la pubblicità che in maniera più o meno diretta è stata fatta al servizio da parte di alcuni personaggi famosi, in Italia è scoppiata la Twitter-mania. Tutto ad un tratto, dopo anni in cui l’internauta medio italiano vedeva solo Facebook, migliaia di persone si sono scoperte appassionate del micro-blogging e della possibilità di comunicare attraverso messaggi in stile SMS della lunghezza di 140 caratteri. Noi ne prendiamo atto e oggi vi proponiamo una rapida guida su come usare Twitter senza rimanere troppo spaesati al primo impatto con questo social network, che è tutto un altro mondo rispetto a Facebook e affini.

Come iscriversi a Twitter

Come per ogni altro social network o servizio online, per iniziare a comunicare con gli altri attraverso Twitter occorre crearsi un account. La procedura è facile, veloce e gratuita al 100%, in ogni caso potete trovare maggiori informazioni nella nostra guida specifica su come iscriversi a Twitter.

Pubblicare messaggi, foto e video

Per iniziare la vostra avventura su Twitter dovete rivolgervi al campo Scrivi un nuovo tweet: è qui che dovete cliccare per scrivere il vostro tweet (ossia il vostro messaggio, quello che in Facebook chiameremmo aggiornamento di stato) o pubblicare una foto. Ricordate che il sistema dei messaggi di Twitter è diverso da Facebook. Su Twitter si possono pubblicare solo messaggi lunghi al massimo 140 caratteri (a meno di usare qualche stratagemma alternativo).

Per pubblicare delle foto si deve cliccare sull’icona a forma di macchina fotografica che si trova sotto il campo di testo per pubblicare nuovi tweet (per maggiori informazioni potete leggere la nostra guida su come pubblicare foto su Twitter), mentre per i video ci si deve affidare a servizi esterni quali Twitvid oppure alle applicazioni mobile di Twitter per smartphone.

I Follower e i Following

Su Twitter non ci sono gli “amici” come su Facebook, non ci deve essere per forza reciprocità. In pratica, collegandosi al profilo di un utente e cliccando sul pulsante Segui è possibile ricevere i tweet di quest’ultimo e visualizzarli nell’home page del servizio senza dover attendere l’accettazione di un’amicizia. D’altra parte, però, la persona che si inizia a seguire non è obbligata a seguirci a sua volta.

Nella pagina di ciascun profilo di Twitter, c’è l’elenco dei follower e dei following. I follower sono le persone che ci seguono e ricevono le nostre notizie su Twitter, mentre i following sono le persone che seguiamo noi.

Messaggi diretti e menzioni

Oltre a postare dei tweet pubblici, su Twitter è possibile comunicare con gli altri utenti anche attraverso dei messaggi diretti o delle menzioni. I messaggi diretti equivalgono ai messaggi privati di Facebook e sono visibili solo ai diretti interessati. Si possono inviare attraverso l’apposito menu in alto a destra ma si possono scambiare solo tra follower reciproci: questo vuol dire che se seguite una persona ma lei non segue voi, lei potrà inviarvi dei messaggi diretti ma voi no.

Le menzioni invece sono pubbliche e non hanno vincoli riguardanti i follower. Si tratta, infatti, di scrivere un normale tweet e di inserire in esso il nome dell’utente a cui è rivolto facendolo precedere da una chiocciola (@). Ad esempio, se volessimo menzionare l’utente @comefaretutto (ossia la nostra pagina ufficiale su Twitter) in un nostro messaggio dovremmo scrivere normalmente il nostro tweet ed inserire al suo interno @comefaretutto. Alla pubblicazione del messaggio, l’utente menzionato riceverà una notifica e potrà leggere il messaggio anche se non è nostro follower.

Hashtag

Nella pagina principale di Twitter c’è la classifica con i trend dei vari Paesi, ovverosia la lista degli argomenti più discussi dagli utenti del servizio in un determinato momento. Gli argomenti su Twitter sono classificati e distinti dagli hashtag, una sorta di “etichette” da inserire nei tweet per far capire subito agli altri che si sta parlando di un determinato tema.

Per inserire un hashtag nei propri tweet basta scrivere quest’ultimo anticipandolo con un cancelletto (#). Quindi, per esempio, se volessimo dedicare un tweet all’argomento “calcio”, dovremmo scrivere normalmente il nostro tweet ed inserire in quest’ultimo l’hashtag #calcio.

Per il momento è tutto, ma non dimenticate di scoprire altre interessanti notizie su Twitter seguendo le nostre guide relative a come usare Twitter per promuovere dei contenuti, come usare Twitter sul BlackBerry, come inviare messaggi su Twitter in base a una programmazione o come disabilitare le notifiche su Twitter. Buon divertimento a tutti!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>