Come cucinare le capesante

di Valentina Cervelli Commenta

Come cucinare le capesante? Questi molluschi davvero gustosi sono parte della tradizione culinaria occidentale da molto tempo. Reperibili tutto l’anno fanno la loro discreta figura cucinate in diversi modi: vediamo insieme quelli che possono risultare più gustosi.

La prima cosa da comprendere è che cotte o crude, se dotate del giusto condimento, le capesante sono un piatto incredibile da consumare. Una ricetta semplice ma gustosa? Quella del carpaccio: pur essendo questi molluschi di dimensioni non eccessive, il tagliarle finemente, marinandole con del limone ed il giusto mix di erbe aromatiche le rende perfette per un consumo crudo. E’ importante in tal senso assicurarsi al momento dell’acquisto in pizzeria che le valve siano ben chiuse, altrimenti le capesante risulteranno immangiabili.

Il loro gusto è già di per sé molto particolare: al fine di consumarle in modo corretto è necessario lavarle con cura per eliminare qualsiasi residuo sabbioso. Un altro modo interessante di gustare le capesante è il cuocerle in padella, dando modo alla loro superficie di glassarsi: importante è l’evitare di stracuocerle. In questo caso è possibile accompagnarle con salsine bilanciate che ne evidenzino il sapore.

Esse possono anche essere cotte al forno e gratinate: in questo caso si dovrà fare attenzione a selezionare la giusta temperatura ed a preparare l’adeguato mix di pangrattato e spezie per esaltarne consistenza e sapore. Questa tipologia di mollusco si adatta ad essere cucinata davvero in tanti modi, ma che si punti sul raw o sul cotto è basilare ricordare che le erbe aromatiche e gli agrumi rappresentano due elementi che non possono davvero mancare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>