Come depurare aria con le piante

di Valentina Cervelli Commenta

Come depurare l’aria con le piante? Sia che si voglia puntare ad un arredo di tipo green, sia che si voglia creare un giardino con caratteristiche specifiche esistono alcuni esemplari perfetti da poter utilizzare per ripulire da tossine e sostanze dannose ciò che respiriamo ogni giorno.

E’ stato uno studio della Nasa ad creare l’elenco di queste piante in grado di dare il loro apporto al nostro benessere attraverso l’eliminazione di tutti quegli elementi come benzene e muffe che rischiano di mettere a repentaglio i nostri polmoni e non solo. Prima di tutto si può optare per l’inserimento di diversi esemplari della famiglia delle crassulacee: esse di notte assimilano l’anidride carbonica, invece di rilasciarla. Ecco quindi che un paio di orchidee tenute in casa (parte di questo gruppo botanico, N.d.R.) addirittura in camera da letto male non fanno.

Ed a quanto pare non bisogna disdegnare nemmeno quegli esemplari che riteniamo infestanti come l’edera comune: essa è in grado di rimuovere in grandi quantità muffa e tossine dall’aria ed in quantità molto elevate. In generale tutte le cultivar di edera hanno questa particolare capacità. Tra le piante che utilizziamo di solito come decorative m che sono perfette per ripulire l’ambiente vi è anche la gerbera che, ovviamente rispetti all’edera ha un potenziale estetico da non trascurare per ciò che riguarda l’arredamento della casa. Più sul tropicale ma allo stesso tempo perfetto, vi è la palma di bambù che raggiunge al massimo i due metri di altezza e quindi è adatta ad un uso interno, soprattutto se l’arredamento è tropicale. Lingua di suocera ed aloe sono le piante succulenti più adatte ad essere utilizzate come depuratori d’aria naturali in casa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>