Come preparare gli gnocchi senza glutine

di Valentina Cervelli Commenta

Come preparare gli gnocchi senza glutine? Chi è affetto da celiachia non può assumere questo particolare protide comunemente contenuto all’interno del frumento e dei principali cereali: vediamo insieme come regolarci nella preparazione.

Le ricette per dare vita a questo piatto senza utilizzare il glutine sono moltissime e passano tutte per l’eliminazione della farina di grano dalla ricetta. Una delle più semplici, senza modificare molto la classica ricetta vede l’utilizzo della farina di riso e di mais al posto della classica o l’utilizzo di un mx già pronto messo a punto dalle aziende che si occupano della preparazione di alimenti deglutinati.

Dare delle dosi precise non è facile perché molto dipenderà dalle eventuali caratteristiche delle patate: più saranno acquose più di necessiterà di farina. C’è chi addirittura propone delle versioni senza l’uso di patate e uovo, ma a meno di particolari allergie o indicazioni dietetiche è bene limitarsi all’uso di una farina diversa per l’impasto. Volendo si può utilizzare anche il solo amido di patate venduto comunemente nei supermercati per sostituire la farina di frumento.  A seconda del sapore che si vuole ottenere si può usare anche quella solo di mais, la farina di castagne, quella di sorgo, i teff o di canapa sativa: questì’ultima è perfetta per chi ha bisogno di seguire un regime iperproteico. La farina di grano saraceno rimane una delle opzioni migliore, seguita anche dalla farina di quinoa che sebbene più utilizzata per il pane ed i prodotti ad esso relativi, può rivelarsi utile anche per la preparazione degli gnocchi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>