Come scegliere i dolci senza glutine

di Valentina Cervelli 0

Come scegliere i dolci senza glutine in modo corretto? Per quanto siano diverse le marche che offrono alimenti di questo genere, trovare dei dolci che siano degni di questo nome non sempre è facile. Ecco che bisogna sapere per valutarne la qualità.

Come scegliere i dolci senza glutine

La prima cosa in assoluto da fare è quella di evitare tutte le tipologie e marche il cui cibo abbia un vago sapore di alcol: ed in questo caso non si intende il rum o qualsiasi altro liquore utilizzato per la preparazione, ma un retrogusto forte di alcol che si sente in bocca. Di solito è sinonimo di conservanti che diano maggiore “tempo” all’alimento prima della scadenza: il sapore peggiora con il passare dei giorni quando il cibo non è consumato interamente.  Se ci si è imbattuti in un simile problema lasciate perdere quel particolare prodotto: il gioco non vale la candela.

I dolci senza glutine spesso avranno un sapore leggermente diverso rispetto a quelli “normali”: ciò non toglie che sia possibile trovare degli ottimi prodotti cercando bene. La friabilità è un altro segno distintivo degli alimenti dolci senza glutine cotti al forno: in questo caso dovete preferire quelli che non si “sfarinano” letteralmente in bocca dando per scontato che non vi sia niente da fare in tal senso.  Purtroppo non sempre è impossibile indicare una marca “pilota”: spesso i risultati cambiano da prodotto a prodotto. Quel che è certo è che bisogna puntare alla freschezza, al giusto sapore e non denigrare a prescindere le linee per celiaci dei discount: spesso riservano graditissime sorprese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>