Come rateizzare cartelle esattoriali Equitalia online

di Valentina Cervelli Commenta

Come rateizzare cartelle esattoriali Equitalia? Questo atto, visto sempre con un po’ di timore da parte del contribuente, può essere affrontato, soprattutto per piccoli debitori, in modo semplice e veloce.

 

Ovviamente per rateizzare la propria situazione è possibile recarsi negli uffici territoriali competenti, prendendo appuntamento, e richiedendo che il proprio debito possa essere ammortizzato secondo le proprie necessità in base alle possibilità sancite dall’ente. E’ importante portare con sé il numero delle cartelle esattoriali se le si ha, il proprio codice fiscale e armarsi di santa pazienza. Questo passaggio è obbligatorio soprattutto se si ha un debito con lo Stato superiore a 60mila euro.

In caso si abbia un debito inferiore o pari a questa cifra, la rateizzazione è possibile anche online, avendo ovviamente a disposizione ciò che si necessità per entrare nella sezione apposita dell’Agenzia delle Entrate relativa ai cittadini, che in questo caso sono o le credenziali di registrazione allo stesso o lo Spid, lo strumento che consente di gestire quasi tutto ciò che un cittadino necessita nei confronti dell’amministrazione pubblica.

Una volta eseguito l’accesso verrà data all’utente la possibilità di verificare la sua situazione e di poter selezionare l’opzione “Rateizza Adesso“: non bisogna avere timore di sbagliare qualcosa. Il computer infatti farà praticamente tutto in automatico una volta inseriti i propri dati (con tanto di disclaimer relativo alla privacy, N.d.R.) e darà modo di scegliere le cartelle da rateizzare, provvedendo in base al numero di rate possibili scelte, a creare un prospetto di pagamento. Una volta spinto “Invio” alla richiesta, si riceverà sull’indirizzo email indicato il prospetto ed il foglio di accettazione.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>