Come rimanere amici con il proprio ex

di Valentina Cervelli Commenta

Come rimanere amici con il proprio ex? Non è qualcosa di impossibile da raggiungere come obiettivo, soprattutto se si capisce che agire in modo maturo è qualcosa che giova a tutti.

La prima cosa da fare, per ricostruire un rapporto, soprattutto se ad essere coinvolti vi sono eventuali figli, è quella di comprendere che la fine di una relazione non deve per forza rappresentare l’inizio di una chiusura. Certo, molto avranno a che fare le motivazioni della rottura ed il tempo necessario al perdono, ma questo non deve significare l’aggrapparsi alla parte più dolorosa più a lungo di quel che è necessario. Soprattutto, lo ripetiamo, se sono coinvolti anche dei minori.

Più in generale, per rimanere amici con il proprio ex è necessario confrontarsi su quello che è andato male, rendersi conto di quelli che sono stati i problemi ed essere abbastanza maturi da trovare una via per “funzionare”. Questo non significa per forza doversi vedere o frequentare, ma porre le basi per un rapporto sano ed amichevole che consenta ad entrambi, ad esempio, di non costringere gli amici a prendere le parti di uno o dell’altro. Certo se c’è di mezzo un tradimento si tratta di qualcosa che è più facile a dirsi che a farsi: ciò non toglie anche in questo caso che non sia impossibile, anche se vi è bisogno di dare più tempo a se stessi di digerire la questione.

Per rimanere amici con il proprio ex c’è bisogno di impegno e tanta pazienza da entrambe le parti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>